Calcio a 5 A2 – Cln Cus Molise, a Gubbio senza tre pedine: out Debetio, Turek e Triglia

2 min read
Condividi

Il Circolo La Nebbia Cus Molise termina a Gubbio la regular season, cercherà di respingere l’assalto della Tombesi Ortona e confermare il terzo posto. 

Ultimi 40’ di regular season per il Circolo La Nebbia Cus Molise che domani pomeriggio (ore 16) a Gubbio cerca i tre punti per confermarsi al terzo posto e respingere gli assalti della Tombesi Ortona (impegnata contro il Futsal Cobà). L’attuale posizione di classifica permetterebbe ai ragazzi di mister Sanginario di giocare in casa il primo turno dei playoff proprio contro gli abruzzesi. In caso di sorpasso gialloverde, la sfida sarà giocata in trasferta dai molisani. I tre punti in palio domani hanno un peso specifico assai importante anche per i padroni di casa che vincendo potrebbero entrare nella griglia post season (dipenderà anche dai risultati di Lucrezia e Cassano). Insomma un’ultima giornata incandescente nella quale tutto può succedere. I rossoblù arrivano alla sfida contro il Gubbio con la voglia di cancellare in fretta la battuta d’arresto interna contro il Giovinazzo nel recupero  della tredicesima giornata giocato martedì. I campobassani dovranno però fare i conti con le assenze. Oltre all’infortunato Debetio mancheranno Turek (squalificato) e Triglia. A questo vanno aggiunte le diffide di capitan Di Stefano e Barichello che dunque in caso di ulteriore cartellino giallo salteranno la sfida dei playoff. Il Circolo La Nebbia dovrà dunque giocare con il cuore e con la testa cercando comunque di portare a casa i tre punti. “Dobbiamo ripartire dal secondo tempo di martedì nel quale ho visto una squadra con più voglia – spiega il trainer dei rossoblù Sanginario – quella di domani è una trasferta particolare e per nulla semplice. Avremo diverse assenze da fronteggiare ma vogliamo mantenere la terza posizione. Al di là della gara contro il Gubbio è chiaro che negli spareggi promozione è nostra intenzione fare bella figura e giocheremo per provare ad arrivare in fondo”. Il pensiero dell’allenatore torna poi al match contro il Giovinazzo. “Il fatto di essere rientrati  da una manifestazione importante come la coppa Italia giocata tre giorni prima poteva causare un calo di concentrazione e così è stato.  Non è una giustificazione ma è l’unica spiegazione che ci possiamo dare. I pugliesi hanno vinto meritatamente. Vanno fatti i complimenti a loro perché hanno onorato il campionato giocando una grande partita, mettendoci tanta grinta nonostante non fosse per loro una gara importante ai fini della classifica”. Il Cln Cus Molise vuole ripartire da Gubbio per un finale di stagione che può regalare ancora tante soddisfazioni a capitan Di Stefano e compagni


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.