13 Giugno 2024

BASKET – LA MOLISANA MAGNOLIA, AVVIO DA SCHIACCIASASSI CONTRO PARMA: AFFERMAZIONE DI 37

3 min read

Le magnolie con il capitano della nazionale Martina Bestagno

Cinque in doppia cifra tra le campobassane con Quiñonez top scorer a quota 20. Suddivisione ideale dello score nel team

La sintesi di coach Mimmo Sabatelli: «Contenti di quanto fatto». Domani in campo nuovamente alle 14

 LA MOLISANA MAGNOLIA CAMPOBASSO 83 – PARMA BASKET PROJECT 46 (20-15, 44-27; 64-33)

CAMPOBASSO: Del Sole 5 (0/1, 1/1), Giacchetti 7 (3/6, 0/4), Quiñonez 20 (4/6, 3/5), Trozzola 10 (3/6, 1/4), Rizzo (0/3, 0/2); Baldassarre 15 (4/6, 1/4), Bocchetti 11 (1/5, 3/4), Moscarella Contreras 14 (5/7, 1/1), Moffa (0/2), Mascia 1 (0/2), Lallo (0/1, 0/1). All.: Sabatelli.

PARMA: Boraldo 2 (1/1), Turicci 6 (2/5), Piazza 10 (4/6, 0/5), Cavazzuti 4 (1/3), Caruana 8 (1/6, 2/5); Tagliavini 5 (1/2, 1/5), Ndiaye Mame 8 (4/12, 0/1), Donati (0/1 da 3), Marzoli (0/1), Buelloni 3 (1/1, 0/1), Borelli, Xhihani. All.: Diotallevi.

ARBITRI: Turello (Torino) e Corrias (Pordenone).

NOTE: uscite per cinque falli, nel Parma, al 25’33” (49-29) Cavazzuti e al 33’04” (72-35) Donati. Tiri liberi: Campobasso 13/29; Parma 7/13. Rimbalzi: Campobasso 52 (Rizzo 11); Parma 43 (Ndiaye Mame 11). Assist: Campobasso 16 (Trozzola 5); Parma 10 (Turicci 4). Progressione punteggio: 7-5 (5’), 30-17 (15’), 49-29 (25’), 75-39 (35’). Massimo vantaggio: Campobasso 43 (83-40); Parma 1 (4-5).

 

Parte in modalità rullo compressore il percorso per La Molisana Magnolia Campobasso alle finali nazionali under 17 femminili di Pordenone. Nello scenario dell’impianto dell’istituto Flora le rossoblù surclassano letteralmente Parma dividendo appieno il bottino tra starting five (42 punti) e panchina (41) con Quiñonez top scorer a quota 20 e ben cinque elementi capaci di andare in doppia cifra.

A TUTTA VELOCITÀ L’avvio è all’insegna di ritmi altissimi con le due squadre che viaggiano col turbo. I #fiorellinidacciaio hanno l’inerzia in avvio con Parma avanti solo sul 4-5. Poi, le rossoblù danno vita ad una serie di strappi (11-7, poi 17-11) che allontano il quintetto di coach Sabatelli che arriva ad avere tre possessi di vantaggio sul 19-11 con cinque lunghezze di margine a chiusura del primo periodo.

VANTAGGIO AMPLIATO Dopo una tripla di Bocchetti, Campobasso, dal canestro di Moscarella le rossoblù danno vita ad un parziale di 13-0 che spacca in due la contesa perché i #fiorellinidacciaio arrivano a prendere diciannove lunghezze di margine sul 36-17. Il resto è amministrazione della contesa, da parte delle campobassane, che sono sul più diciassette (44-27) all’altezza dell’intervallo lungo.

STRATTONE ULTERIORE Nonostante i due falli in un amen di Moscarella Contreras che arriva a quota quattro penalità, Blanca Quiñonez decide di azzannare la contesa e, con una serie di numeri in attacco, amplia il vantaggio delle campobassane, particolarmente efficaci anche in difesa (solo sei i punti concessi nel terzo quarto). La tripla di Baldassarre porta le magnolie oltre i trenta punti di vantaggio ed il canestro di Bocchetti vale il +33 (64-31), che di fatto rappresenta la parola fine sulla contesa. Il quarto si chiude con un +31 (64-33) da gestire per le molisane.

DISCESA LIBERA Moscarella Contreras doppia le emiliane in avvio di ultimo quarto (66-33), poi Baldassarre, la stessa colombiana e la tripla di Trozzola portano le rossoblù sino al +40 (75-35). Il resto è attesa dell’ultima sirena tra difesa forte e numeri di alta scuola e massimo vantaggio della contesa (il +43 dell’83-40 con la tripla di Del Sole). Per le campobassane così arriva il successo di 37 (83-46), ottimo prologo in vista dei prossimi appuntamenti del girone A.

A REFERTO CHIUSO Per il tecnico dei #fiorellinidacciaio Mimmo Sabatelli la sintesi al termine del confronto è presto fatta. «Siamo contenti di quanto fatto. All’inizio – spiega – abbiamo avvertito un po’ di tensione per quella che era stata la settimana di avvicinamento, complice anche la semifinale dei playoff per l’A2 con Roma. Poi, ci siamo man mano sciolti e, soprattutto dopo l’intervallo lungo, difendendo forte siamo riusciti ad essere anche molto performanti in attacco. Occorre continuare su questa falsariga ed andare ad alzare l’asticella perché ci attende una settimana intensa».

ALTRA PRIMA Per le campobassane, ora, la prospettiva è quella di un altro match di apertura di giornata. Domani (martedì 30 maggio), sempre nell’impianto dell’istituto Flora e sempre alle 14, le rossoblù andranno ad affrontare la perdente dell’altro confronto della prima giornata del raggruppamento A tra Bergamo e Pordenone.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

www.corrieresport.it Registro stampa n 726/2020 del 30/06/2020 Tribunale di Campobasso. Direttore Responsabile Alfonso Sticca. Sede legale: Via Liguria 31/B, 86100 Campobasso