13 Giugno 2024

BASKET A1 – LA MOLISANA MAGNOLIA, PARTE IL RUSH FINALE: PER LE ROSSOBLÙ SFIDA INTERNA COL BRESCIA

4 min read

Parks in entrata

Marina Kacerik ritrova il parquet

Martina Kacerik ritorna a pieno regime col gruppo dei #fioridacciaio. Per Chelsey Perry necessaria ancora qualche settimana

La sintesi tattica del tecnico delle campobassane Mimmo Sabatelli: «Ancora una volta la difesa potrà illuminarci la via»

 Il via al rush finale di regular season con sette gare in 35 giorni che definiranno i primi verdetti della Techfind Serie A1. Dopo il recente break figlio dell’ultima finestra di qualificazione all’Eurobasket femminile di giugno tra Slovenia ed Israele, La Molisana Magnolia Campobasso ritrova il parquet per il massimo torneo cestistico in rosa che vedrà i #fioridacciaio riabbracciare il pubblico amico dell’Arena per l’unico impegno interno delle rossoblù del mese di febbraio. Di fronte a sé il quintetto di coach Mimmo Sabatelli dovrà vedersela con la RMB Brixia Basket.

RITORNO ATTESO Per le magnolie c’è grande volontà di ritrovare il campo anche per riscattare lo stop patito in Sardegna sul parquet del PalaSerradimigni di Sassari al termine di un match in cui le campobassane avrebbero meritato, al termine, miglior sorte.

«Finalmente torniamo a giocare – confessa il coach delle rossoblù Mimmo Sabatelli – con la voglia di portare a casa un altro risultato, che ci permetta di avvicinarci appieno al nostro obiettivo».

KACERIK PRESENTE La sosta ha permesso al team di recuperare appieno Martina Kacerik, che si è riaggregata al gruppo e ha lavorato assieme alla squadra e dovrebbe trovare spazio e minutaggio sul parquet in corso d’opera. Ha ripreso a lavorare fisicamente sul parquet, anche se a parte con un programma differenziato, l’ala-pivot statunitense Chelsey Mariah Perry per cui sarà necessaria qualche altra settimana prima di ritrovare appieno la via delle competizioni.

ATTENZIONE CONTINUA A fronteggiare le magnolie ci sarà un Brescia che si trova in fondo alla graduatoria con due soli successi ottenuti in diciotto gare (le lombarde hanno anticipato mercoledì il loro confronto della ventiquattresima giornata sul parquet di Schio, cedendo di 42 alle orange: 96-54), ma che è pronto a fare di tutto per provare ad evitare la retrocessione diretta in A2 e provare a giocarsi il tutto per tutto. A testimoniare quest’intento anche le diverse operazioni in corso d’opera effettuate dal club, che ha aggiunto col tempo alle rotazioni tre elementi baltici come le lettoni Liga Vente ed Ance Aizsila e, nelle ultime ore, la lituana Santa Baltkojiené, arrivata dalla formazione israeliana dell’Elitzur Holon, impegnata anche in EuroCup uscendo agli ottavi di finale contro la Reyer Venezia. Accanto a loro, riferimenti assoluti del team sono la regista Carlotta Zanardi (una delle promesse del basket tricolore che ha nel padre Stefano proprio il suo coach all’interno del team bresciano), l’esterna statunitense Brooke Johnson e l’ala-pivot croata Lorena Molnar.

«Brescia – ricorda Sabatelli – ci ha messo in grande difficoltà già all’andata (match vinto solo allo sprint dalle rossoblù per 64-61, ndr) ed è una formazione che crede con forza alla salvezza, come testimoniato anche dall’ulteriore innesto nel roster. Da parte nostra, sarà fondamentale tenere a bada i loro punti di riferimento offensivi».

DIFESA MAESTRA Del resto, al di là dei momenti della stagione, il cardine del gioco in casa campobassana ha una declinazione ben precisa. «I successi delle nostre gare – discetta il coach – passano necessariamente dal lavoro difensivo, aspetto che ci consente di avere la giusta fluidità in attacco».

SPRINT FINALE Con sette gare in successione da qui al 26 marzo per le magnolie, così come per gli altri competitor della massima serie, questo sarà a tutti gli effetti lo sprint decisivo della stagione.

«È un momento chiave – concorda Sabatelli – una fase in cui sarà determinante farsi trovare il più possibile pronti, così da arrivare alla chiusura della regular season con la consapevolezza di aver dato tutto sul parquet per prenderci poi quello che la classifica ci consegnerà, ma con la consapevolezza di poter proseguire nel nostro percorso di crescita, puntando ad ottenere il maggior numero di vittorie possibile».

PUBBLICO AMICO Forti, nella circostanza, anche del sostegno del pubblico amico in occasione della prima delle tre gare rimanenti all’Arena.

«Come ho sempre detto – chiosa Sabatelli – nei confronti interni abbiamo un’ulteriore spinta, quella figlia dell’entusiasmo e del calore dei nostri tifosi».

Che, in quest’occasione, ritroveranno un appuntamento cardine delle tre stagioni di A2: ossia il ‘terzo tempo’, il momento di incontro con la squadra al di fuori dell’appuntamento agonistico che, nella circostanza, sarà ospitato nel foyer dell’Arena.

PICCOLI FISCHIETTI Per la sfida con il Brescia, oltre ai tre fischietti designati (il capitolino Alex D’Amato, la ciociara Emanuela Tommasi e la partenopea Arianna Del Gaudio), saranno presenti, per le operazioni preliminari, anche tre arbitri junior campobassani – Mattia Laudano, Patrick Colagiovanni e Samuele Ranallo – che, assieme al tutor Paolo Melchiorre, saranno impegnati nel novero di un progetto di promozione portato avanti col settore arbitrale, locale e nazionale. Il match tra #fioridacciaio e lombarde andrà in onda in esclusiva diretta streaming su Lbftv, la piattaforma pay della Lega Basket Femminile.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

www.corrieresport.it Registro stampa n 726/2020 del 30/06/2020 Tribunale di Campobasso. Direttore Responsabile Alfonso Sticca. Sede legale: Via Liguria 31/B, 86100 Campobasso