21 Maggio 2024

BASKET A1 – LA MOLISANA MAGNOLIA, CONTRO GEAS PER SCRIVERE UNA GRAN BELLA PAGINA DI STORIA

3 min read

Kunaiyi in entrata

Dal club prezzi contenutissimi per il pubblico. Coach Sabatelli: «Valore di rilievo, ma dovremo giocare come sempre

I #fioridacciaio vanno ad affrontare i quarti di finale di Coppa Italia. In palio un biglietto per le Final Four di Torino

Un match che potrebbe rappresentare – in casa rossoblù – un’altra importante pagina di storia. La Molisana Magnolia Campobasso si proietta sul match dei quarti di finale di Coppa Italia che, nella prima domenica del nuovo anno solare 2024, vedrà i #fioridacciaio ospitare nel proprio impianto le lombarde del Geas Sesto San Giovanni, impostasi al primo turno (giovedì) sul Sanga Milano col punteggio di (81-71). Per la vincitrice, infatti, ci sarà la possibilità di staccare il biglietto per le Final Four di Torino con semifinali il 16 e finalissima il 18 febbraio, in programma in contemporanea e nella stessa sede della Final Eight di Coppa Italia della serie A maschile.

DOPPIA DIMENSIONE «Sarà una domenica dal sapore speciale – spiega alla vigilia il tecnico delle magnolie Mimmo Sabatelli – ma, al tempo stesso, dovremo affrontare il match con la giusta tranquillità, attimo dopo attimo, senza pensare agli esiti in prospettiva. Ci attende una gara contro una squadra di spessore e determinata ed è per questo che vivremo senz’altro un match intenso».

PRECEDENTE STAGIONALE Le due squadre si sono affrontate, in occasione del girone di andata, poco più di due mesi fa (lo scorso 4 novembre) in casa delle lombarde con le rossoblù impostesi di quattro (66-62) a conferma di una tradizione di sfide sempre risolte in volata tra i due team.                                                                                                                                                                                          Mistinova in azione

«Ogni partita fa storia a sé. A loro mancavano Begic e Dotto, che ci sarà ora, ed avevano una Panzera non al top. Ma, ripeto, ciascun match ha un intreccio diverso. Con certezza, a fronteggiarsi ci saranno due squadre pronte entrambe a fare di tutto per passare il turno, motivo di orgoglio sia per noi che per loro. Sono due squadre che si equivalgono, motivo per cui saranno i particolari a fare la differenza».

MENTALITÀ DIFENSIVA Con certezza, ci saranno due competitor che fanno dell’approccio difensivo un tema chiave nel loro aspetto tattico. «La differenza passerò anche sotto questo aspetto, ma non va dimenticato che loro hanno tante bocche da fuoco sia dal perimetro che nel pitturato. Valeria Trucco sta dando vita ad un’ultima parte di stagione di grande sostanza, Gwathmey rappresenta una garanzia e Gina Conti (oriunda statunitense con origini molisane di Carovilli, ndr) una certezza nel tiro da tre punti. Ci saranno molti fattori che si faranno sentire».

PUNTO A PUNTO L’equilibrio serrato alla base delle sfide tra le due contendenti, in effetti, potrebbe essere una costante anche sul confronto di Coppa.

«Sino ad oggi, contro di loro, il trend è sempre stato questo. A maggior ragione in questa circostanza. C’è in palio un posto utile per l’ultimo atto di Torino ed in campionato un posto di rilievo in prospettiva post-season. Del resto, la pluriennale storia di Geas tra scudetti (otto, ndr), una Coppa Italia ed una Coppa dei Campioni è qui ad indicarcelo».

SOLITO MOOD In tal senso, per Sabatelli, le campobassane non dovranno discostarsi da quella che è la loro filosofia cestistica.

«Difesa forte e transizione – riconosce – restano le nostre chiavi. Dovremo limitarle il più possibile. Riuscire a portare a casa il successo sarebbe una pagina di storia per noi, ma dobbiamo vivere il match così come lo abbiamo fatto con gli altri sinora, pur nell’innegabile consapevolezza del fatto che avrà un valore differente».

PREZZI POPOLARI Valore fatto pienamente proprio dal club che ha previsto prezzi pienamente popolari per la contesa: tagliando gratuito per gli under 5, ad un euro per gli under 19, a due per gli over 19 in tutti i settori dell’impianto.

«L’intento è quello di riempire ulteriormente un impianto che ha già affluenze particolarmente significative. Il tifo è il nostro sesto elemento sul parquet e riesce a trasmetterci energia in ogni frangente, anche quelli di maggiore difficoltà. Poter continuare a vedere scena di entusiasmo e vicinanza totali alla causa è per noi particolarmente rilevante: ne abbiamo assoluto bisogno».

COORDINATE A LATERE Quello in programma nello scenario dell’Arena sarà, in ordine cronologico, il terzo (le due gare precedenti saranno alle 16 e alle 16.30, la successiva alle 19) dei quattro match del programma dei quarti.

La contesa andrà in onda in esclusiva diretta streaming pay su Lbftv, il network di Lega Basket Femminile. A dirigere il confronto una terna mista composta dal tranese Pasquale Pecorella, dal capitolino Alex D’Amato e dalla sangiorgese Valeria Lanciotti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

www.corrieresport.it Registro stampa n 726/2020 del 30/06/2020 Tribunale di Campobasso. Direttore Responsabile Alfonso Sticca. Sede legale: Via Liguria 31/B, 86100 Campobasso