TENNIS – TORNEO “YAMA GOMME” DEL BOJANODUE: Fabrizio Perrella e Federica Papa pronti per la passerella finale.

LUIGI DI BIASE ED EMANUELE PAPA

Condividi

 

LUIGI DI BIASE ED EMANUELE PAPA

Mario e Antonio Prioriello possono festeggiare anzitempo. Lo “Yama Gomme”, torneo di terza e quarta categoria nazionale, dotato di mille euro di montepremi è un successo indipendentemente da quanto avverrà sulla passerella finale di domani pomeriggio (gli ultimi atti andranno in scena alle 17:30). Il torneo boianese, che è appuntamento fisso nell’estate di tennis regionale, ha calamitato come sempre l’attenzione di tantissimi appassionati che si sono radunati in Contrada Prusciello da inizio settimana. La manifestazione va in scena da oltre trent’anni ed è ormai l’evento numero uno in regione, per la storia e gli aneddoti che si porta dietro. Oltre sessanta gli iscritti dei quali quasi la metà provenienti da fuori regione. I numeri impressionanti e le due superfici di gioco, ora ristrutturate, consentono di guardare avanti con fiducia e legittimo ottimismo (non è escluso che gli organizzatori trasformino il torneo da terza categoria a Open nella prossima stagione).

Cronaca. Pettograsso e Mainelli sono stati gli outsider di lusso: entrambi boianesi e partiti dal purgatorio delle qualificazioni, hanno ben sgomitato nel secondo tabellone (quello riservato ai giocatori di serie D) dove sono arrivati ad un passo dalla qualificazione al main draw. Bene ha fatto anche Emanuele Ercolano (4-3 di Isernia) che dopo aver appeso gli scarpini al chiodo (è stato ottimo calciatore in serie D) sta ora cercando gloria nel mondo delle racchette. I tre pass per il tabellone principale sono andati nell’ordine adElio Di Lallo (4-2 dello Sportiamo-Urban Sport CB), Francesco Rossetti (4-1 del T.C. Boianodue) e Giuseppe Lambiase (4-1 dell’A.T. Campobasso). Nel tabellone finale, Ivan Zullo permettendo, Perrella giocherà la sua ennesima finale in regione: l’atleta boianese è stato semiprofessionista negli anni novanta ed è sostanzialmente impensabile che si verifichino sorprese. Di fronte, il maestro troverà il vincente della sfida Papa-Arminio (il primo è molisano sebbene si alleni in Campania, l’altro è proveniente da un club della provincia di Avellino). Sempre domani è prevista la finale femminile tutta molisana: a contendersi il titolo saranno Federica Papa e Maya Amicone che hanno storie simili alle spalle: la prima è boianese ma si allena a Benevento, la seconda è isernina ma perfeziona il proprio tennis sui campi dell’A.T. Campobasso.


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.