Direttore responsabile: Alfonso Sticca

SUPERECCELLENZA l’Aquila si riprende la testa, l’Acqua&Sapone espugna anche il Biondi di Lanciano, ma due gare sono state rinviate per Covi19!

5 min read
Condividi

 

Si è giocata la settima giornata, secondo dei nove turni infrasettimanali, del massimo campionato regionale di calcio abruzzese che si apre con la nota negativa del rinvio di due gare causa Covid19: Il Delfino Flacco Porto – Alba Adriatica e Casalbordino – Torrese. Nonostante le due gare in meno non sono mancati i fuochi di artificio perché, nelle restanti otto gare in calendario, ben 30 sono state le reti realizzate che rappresentano il primato stagionale e con il fattore campo che l’ha fatta da padrone, con ben sette successi interni ed uno solo esterno, in una giornata che ha fatto registrare di conseguenza anche l’assenza del segno “X”. Approfittando dello stop forzato della capolista Delfino Flacco Porto, l’Aquila si riprende lo scettro del comando dopo aver seppellito sotto una valanga di reti il Penne, al quale non è bastato il cambio di allenatore per investire la rotta ed incassare un’altra tennistica sconfitta questa volata solo, si fa per dire, con sei reti sul groppone! Di contro la squadra di mister Cappellacci riesce a mantenere ancora la sua porta inviolata! Risorge i il Chieti, dopo la pesante sconfitta di Montesilvano e lo fa contro una squadra di rango come il Nereto. I teatini, finalmente ritornati a giocare “all’Angelini”, si impongono con un perentorio 4 a 2 ai vibratiani, anche se qualche brivido lo hanno corso visto che, in vantaggio di due reti dopo soli cinque giri di lancette, si sono fatti raggiungere sul due pari a metà ripresa, per poi nell’ultima frazione di gioco realizzare le due reti della vittoria. Continua a convincere per gioco e per risultato l’Acqua&Sapone del mister campobassano Damiano Cianfagna che espugna, con punteggio anglosassone, anche il “Guido Biondi” di Lanciano grazie ad una gara cinica con una rete realizzata in apertura da Vatavu e una in chiusura realizzata su penalty dal solito Petito. I montesilvanesi con questo successo, unico della giornata lontano dalle mura amiche come si diceva in apertura, si portano nei piani nobili della classifica, mentre per la squadra dell’ex campione d’Italia, Giancarlo Oddi, è arrivata la seconda sconfitta stagionale, dopo quella della gara di esordio, che interrompe una striscia di quattro risultati utili consecutivi. Incamera un altro successo anche l’Avezzano, un’altra grande, che ridimensiona, in parte, le ambizioni del Cupello imponendosi di misura con il punteggio 1-0 sul campo amico. C’è da dire che i marsicani hanno sfruttato al massimo la loro prestanza fisica per avere ragione di un avversario che ci è apparso meno brillante del solito. Tutto in otto minuti, quelli finali, giocati ancora sul neutro di Raiano, tra Nerostellati Capistrello, con gli ospiti che passano in vantaggio ad otto minuti dal termine, si fanno raggiungere al 90’ e poi addirittura superare al terzo minuto di recupero con entrambe le reti su altrettanti contestatissimi rigori concessi alla squadra di casa. Con questo successo la squadra pratolana di mister Bernardi si porta in zona playoff e resta ancora imbattuta dopo sette turni. Torna al successo la Renato Curi Angolana e lo fa rifilando una cinquina alla Bacigalupo Vasto Marina dei tanti molisani in rosa. I vastesi restano così ancora ultimi con un solo punto in classifica e la sconfitta porta alle dimissioni dello storico tecnico Cesario, che onestamente non ha grosse colpe ed si assume anche quelle che sicuramente non sono le sue. Non si ferma più il Sambuceto che sul proprio campo concede pochissimo ed infligge un pesante passivo, 4 – 1 allo Spoltore che non sembra reagire neanche alla cura Del Gallo e resta ancora a secco di vittorie dopo 7 giornate, di contro i viola, partiti quest’anno senza grossi proclami, con questo successo si portano al terzo posto in classifica. Vince sul campo amico il Villa 2015, del presidente Leonbruno ex Frentania Serracapriola, che a pochi minuti dalla fine centra i tre punti contro il Pontevomano dell’ex rossoblù Walter Piccioni che sicuramente sta raccogliendo molto meno di quanto meriti. E domenica si torna nuovamente in campo per le gare dell’VIII giornata con lo spettro di altre due gare che saranno rinviate per Covid! A rischio sono Alba Adriatica vs Sambuceto e Torrese vs Avezzano, ma di questo passo pensiamo che a rischio, tra non molto, sarà l’intero campionato e l’intera attività sportiva anche a livello nazionale!                                                                                              Ciang

 

LA PARTITA.

Notte fonda per la Bacigalupo Vasto Marina

A Città Sant’Angelo finisce 5-1 per i padroni di casa, Miani tris

 Periodo nero per la Bacigalupo Vasto Marina della pattuglia dei molisani Di Gennaro, Di Pietro, Marino, Turdò e Traino. Sconfitta pesante anche al “Leonardo Petruzzi” di Città Sant’Angelo (Pe) per la compagine adriatica nella 7^ giornata di campionato di Eccellenza abruzzese, turno infrasettimanale. Sei sconfitte e un pari e conseguente ultimo posto in classifica per i vastesi. Esordio in Eccellenza per il terzino destro termolese classe 2003 Matteo Vincenzo Traino, che rileva il compagno Lupo infortunatosi al 25’. Partita intera per il petacciatese Di Gennaro e per il termolese Marino, 35’ per il mafaldese Turdò in luogo di Santone; assente per infortunio l’altro mafaldese, Di Pietro. La cronaca. Al 3’ Miani, appostato sul secondo palo, insacca di testa un bel cross di Casati dalla destra e realizza l’1-0 per la Renato Curi Angolana. Al 33’ ancora Casati dalla destra pennella questa volta per Buffetti che di testa in tuffo fa 2-0. Al 37’ Ciarfella riceve la sfera con un filtrante centrale, addomestica e dal limite dell’area supera Marconato per il 3-0 angolano. In avvio di ripresa Di Ghionno impatta in maniera veniale con Casati. Il direttore di gara teatino Sivilli è eccessivamente severo nel concedere il penalty ai padroni di casa che Miani trasforma nel 4-0 per la formazione di Domenico D’Eugenio. Al 67’ Miani serve la tripletta personale dopo un uno-due con Farias. Il gol della bandiera vastese arriva all’81’ quando Tallarino ribadisce in rete un pallone smanacciato da D’Emidio su tiro da calcio di punizione dalla trequarti del regista termolese classe ’99 Marino.

Renato Curi Angolana – Bacigalupo Vasto Marina 5-1

Reti: 3′, 50′ rig. e 67′ Miani, 33′ Buffetti, 37′ Ciarfella, 81′ Tallarino

RCA: D’Emidio, Casati (58′ Basciano), Ruggieri, Mucciante (cap.), Nardone, Di Renzo, Di Giovanni (44′ Di Remigio), Buffetti (65′ Amicone), Miani, Lombardi (72′ Barbarossa), Ciarfella (51′ Farias). A disposizione: Pelusi, Scurti, Nanni, Cavallo. All. Domenico D’Eugenio

BVM: Marconato, Lupo (25′ Traino), Di Gennaro, Lanfranchi (65′ Tallarino), Marino, Triglione, Di Ghionno (67′ Benvenga), Galiè (cap.), Troilo, Santone D. (54′ Turdò), Nuozzi (30′ Petrella). A disposizione: Gaeta. All. Roberto Cesario

Arbitro: Pietro Sivilli di Chieti

Assistenti: Nicola De Ortentiis di Pescara e Antonio Bruno di Lanciano

Ammonito: Nardone (RCA)

Recupero: 2′ e 0′


Condividi
Sviluppato da Use Your Brain

Partita I.V.A. 01770350708 e Iscrizione al registro stampa n. 726/2020 del 30/06/2020 presso tribunale di Campobasso n.2/220

Copyright © Corrieresport.it 2020

Direttore Responsabile Alfonso Sticca Telefono: 3804334618

P