Direttore responsabile: Alfonso Sticca

Sibilia: “Era importante dare un’indicazione chiara alle Società in ordine al futuro delle attività”

2 min read
Condividi

Snellire al massimo i campionati per dar modo di portarli a termine. E’ stato questo il tema principale affrontato dal Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti, riunitosi oggi a Roma.

L’’emergenza sanitaria non è terminata come non sono concluse le incertezze legate ai cambiamenti e le misure di contenimento al contagio da coronavirus, ma resta fermo l’obiettivo principale: privilegiare lo svolgimento e il completamento delle attività sul territorio.

Queste le misure per facilitare la conclusione dei vari tornei, regionali e nazionali:

  1. annullamento della Fase Nazionale della Coppa Italia Dilettanti,
  2. degli Spareggi tra le Seconde Classificate di Eccellenza
  3. della Fase Nazionale del Campionato Juniores Regionale.
  4. Annullati, per la stagione 2020-2021, anche i Tornei delle Regioni, sia di calcio a 11 che di calcio a 5.

Nell’immediato, nella possibilità di poter riprendere le attività appena dopo il termine di efficacia dell’attuale DPCM, la LND ha ipotizzato la ripresa degli allenamenti a partire dal 4 dicembre e per le due settimane successive.

Spazio poi ai recuperi delle gare non disputate e infine agli incontri dei campionati. Una sorte di scadenza a termine, perché in questo particolare periodo nessuno può ipotizzare cosa succederà tra una settimana, anche se tutti si augurano uno scenario migliore.

Si mantiene in atto la disputa dei campionati con andata e ritorno, ma non ci saranno i playoff e playout ( ad eccezione dei Comitati Regionali che hanno modificato il format). La conclusione dei campionati, se non si riuscirà a terminarli entro il 30 giugno, si protrarranno oltre questa data, con autorizzazione della Figc.

“Era importante dare un’indicazione chiara alle Società in ordine al futuro delle attività – ha spiegato il Presidente Cosimo Sibilia – l’annullamento delle manifestazioni nazionali ci permette di liberare spazi utili per agevolare la prosecuzione e il completamento delle diverse competizioni, con l’augurio che tutto possa riprendere al più presto. Ovviamente si tratta di uno scenario subordinato all’evoluzione della pandemia e alle conseguenti determinazioni del Governo”.

 


Condividi
Sviluppato da Use Your Brain

Partita I.V.A. 01770350708 e Iscrizione al registro stampa n. 726/2020 del 30/06/2020 presso tribunale di Campobasso n.2/220

Copyright © Corrieresport.it 2020

Direttore Responsabile Alfonso Sticca Telefono: 3804334618

P