29 Gennaio 2023

Progetti di Sport e Integrazione, arrivano i contributi per le ASD e SSD

3 min read

Finanziamenti per progetti di inclusione sociale attraverso attività sportive. Requisiti delle Asd – Ssd e modalità per le domande da inviare entro il 20 febbraio 2023.

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali  in collaborazione con la società in house del dipartimento per lo sport  Sport e Salute S.p.A.  hanno siglato una Convenzione  per la realizzazione di iniziative che promuovano lo sport come strumento di dialogo, inclusione sociale e contrasto

alle discriminazioni.

Uno degli interventi  denominato “Io vengo dallo Sport” prevede la  sovvenzione  economica, fino a 50mila euro,  in favore delle ASD/SSD che realizzino di attività di natura sportiva ed educativa gratuita in quartieri disagiati e rivolte  in particolare  a bambini giovani donne e adulti, stranieri e con  background migratorio,  con il fine di contrastare le barriere di tipo economico e culturale .

Sono stanziati a questo fine per il 2023 960mila euro. Le domande possono essere inviate dal 23 gennaio al  20 febbraio 2023.

 Di seguito vediamo alcuni requisiti e criteri specifici per ottenere i finanziamenti.

QUI IL TESTO INTEGRALE DELL’AVVISO.

Sport e integrazione: come devono essere le attività

I progetti devono prevedere attività

  •  organizzate per un periodo  minimo di 8 – massimo di 9 mesi:
  •  gratuite per la comunità locale con attenzione alla popolazione di  origine straniera e con background migratorio per un minimo del 30% dei partecipanti;
  • il programma  deve essere diversificato  con corsi sportivi per bambini/e, ragazzi/e, donne e adulti –   premiante proporre più discipline
  • devono essere previsti incontri con testimonial sui corretti stili di vita,  rispetto delle regole  e sui valori positivi dello sport , aperti alla comunità.
  • i progetti possono essere proposti anche in partnership con altri soggetti pubblici o privati, quali organismi sportivi, Istituzioni locali (comuni, università, scuole, ecc.)

Requisiti delle ASD-SDD promotrici

Per accedere al finanziamento le associazioni devono essere in possesso dei seguenti requisiti

  1. iscrizione al Registro Nazionale delle Attività Sportive Dilettantistiche – RAS, valida  per l’anno in corso e comunque valida per tutta la durata del Progetto- Oppure  aver avviato la procedura di iscrizione, da ultimare prima della pubblicazione della graduatoria
  2.  disponibilità di un impianto sportivo o altra struttura   che possano  garantire il rispetto delle norme di sicurezza  e disposizioni anti  COVID-19.
  3.  presenza di istruttori  in possesso di laurea in Scienze Motorie o diploma ISEF, o tecnici di almeno 1° livello per la fascia giovanile e tecnici con  specifica esperienza per le altre fasce di età, in numero adeguato
  4.  esperienza di attività sportiva nel settore giovanile, registrata presso un Organismo  Sportivo di affiliazione.
  5. Eventuali partnership tra la ASD/SSD e altri soggetti per la realizzazione del Presidio educativo/sportivo costituiranno criterio preferenziale

    Non potranno essere finanziate proposte progettuali e/o  ASD/SSD capofila già destinatari di altri finanziamenti relativi a progetti realizzati da Sport

    e Salute e ancora in corso di svolgimento o relativi ad altre edizioni del progetto Sport e integrazione

    Modalità finanziamento e domande

    L’importo massimo erogabile alle ASD/SSD capofila per ciascun Presidio sportivo/educativo approvato è pari ad un massimo di € 50.000,00.

    Il budget preventivo di spesa dovrà essere compilato direttamente sulla  Piattaforma dedicata ,e potrà comprendere le seguenti voci

    • costo per il canone di locazione, per un contributo massimo fino a € 5.000,00; ) per l’intera durata dell’Intervento ( 8-9 mesi);
    • 10
    • costo per utenze, fino ad un limite massimo di € 3.600,00  Iva inclusa, per l’intera durata dell’Intervento ( 8-9 mesi);
    • costo delle risorse umane (tecnici, altro personale);
    • costo per attrezzature sportive e dispositivi di sicurezza per le misure di contenimento del virus COVID-19;
    • costi per altri materiali (es. per incontri educativi/eventi, ecc.);
    • altri costi (esempio tesseramento, copertura assicurativa, certificati medici).

    da rendicontare  con idonea documentazione fiscale  e contabile che dovrà essere caricata, entro il 09/02/2024, .

    L’erogazione dei contributi avverrà in 2 tranches:

    1. • prima tranche, pari al 30% del totale stimato, all’avvio delle attività, che sarà autorizzato  mediante comunicazione scritta;
    2. • seconda tranche, pari al saldo del budget autorizzato, verrà erogata al termine del  progetto.

    Le domande di partecipazione vanno inviate esclusivamente attraverso la piattaforma informatica indicata nell’Avviso Pubblico a partire dalle 12:00 di lunedì 23 gennaio 2023 fino alle 12:00 di lunedì 20 febbraio 2023.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.