19 Giugno 2024

Monteroduni, non solo jazz: ad agosto anche il festival del rock

2 min read

L’associazione Officina Monteroduni Spazio Aperto ha organizzato la seconda edizione del Rotae in Rock che andrà in scena al castello Pignatelli dove si esibiranno i Giuda e i kuTso. Evento a ingresso gratuito

MONTERODUNI.  Non solo jazz, ma anche rock. Si preannuncia un’estate a ritmo di musica nel piccolo borgo.  Ce n’è per tutti i gusti e per tutti   i generi, gli appassionati non hanno che l’imbarazzo della scelta. L’associazione Officina Monteroduni Spazio Aperto ha organizzato la seconda edizione del Rotae in Rock 2023 in programma il 12 agosto nella splendida cornice dei giardini del castello Pignatelli dove si esibiranno le due band principali, i Giuda e i kuTso. L’evento sarà a ingresso gratuito.

Oltre alle due band romane, anche numerosi gruppi locali. Ed è proprio questa una delle caratteristiche che contraddistingue il Rotae in Rock: dare la possibilità a giovani e meno giovani di salire su un palco prestigioso come quello del Castello Pignatelli. L’obiettivo, infatti, è duplice: da un lato riprendere i concerti rock dal vivo, dall’altra tornare a stimolare generazioni di rockers a salire su un palco ed esibirsi. Ci si può iscrivere al festival Rotae in Rock e partecipare alla selezione fino al 12 luglio 2023 scrivendo a officina.monteroduni2020@gmail.com.

Alcune informazioni sugli ospiti principali che si esibiranno il 12 agosto. I Giuda nascono a Roma nel 2007 e, con il loro sound unico rock ‘n’ roll rielaborato in maniera originale e contemporanea, hanno in breve conquistato il globo. Esordiscono nel 2011 con l’LP Racey Roller, prodotto dalla Dead Beat Records. Seguono Let’s do it again (Damaged Goods/Tko) nel 2013, Speaks Evil (Burning Heart Records) nel 2015 ed E.V.A. nel 2019 (Rise Above Records) accompagnati da un’incessante attività live, sia in Europa che negli Stati Uniti, che li vede prendere parte ad alcuni dei festival internazionali più importanti condividendo il palco con artisti come Franz Ferdinand, Placebo, Airbourne, Faith No More e tanti altri.

I kuTso nascono nel 2006 a Roma e già nel 2007 arriva una prima svolta con la vittoria dell’Heineken Jammin Festival Contest. Molto intensa l’attività live della band che riesce a calcare palchi prestigiosi partecipando al Concerto del Primo Maggio di Roma nel 2014 e condividendo il palco in numerosi altri importanti appuntamenti nazionali con artisti come Caparezza, Fabrizio Moro, Nobraino, Marta sui Tubi e Linea 77. Nel 2013 esce il primo album ufficiale, Decadendo (Su Un Materasso Sporco), cui seguono Musica Per Persone Sensibili (IT.POP) nel 2015 e Che effetto fa? (Wing/Goodfellas) nel 2018. Nel 2015 partecipano alla 65ª edizione del Festival di Sanremo tra le nuove proposte e si classificano al secondo posto con il brano Elisa vincendo il premio Assomusica. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito dell’associazione al seguente link: https://www.officinamonteroduni.it/rotae-in-rock-2023/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

www.corrieresport.it Registro stampa n 726/2020 del 30/06/2020 Tribunale di Campobasso. Direttore Responsabile Alfonso Sticca. Sede legale: Via Liguria 31/B, 86100 Campobasso