Direttore responsabile: Alfonso Sticca

L’Acqua & Sapone rinnova l’ennesimo scontro con la capolista Castelnuovo, ma domani sarà tutta un’altra storia. Cianfagna: “Conosciamo bene i nostri avversari, siamo fiduciosi”

3 min read
Condividi

Damiano Cianfagna 36 anni, è l’allenatore artefice del piccolo miracolo dell’Acqua & Sapone squadra che milita nel campionato di Eccellenza abruzzese. La sua è una storia che può somigliare a tante realtà che si vive nel mondo del calcio, ma lui ha fatto una scelta ben precisa quando ho dovuto dire addio al calcio giocato per i numerosi infortuni. Ora sta vivendo la sua rivincita, soprattutto per

ché la dirigenza gli ha affidata una squadra composta di molti g

iovani di grande speranze. A inizio della stagione non gli è stato chiesto di vincere il campionato, ma di fare bene e mettere in evidenza i giovani talenti, lui ci sta riuscendo e la dirigenza ora se lo coccola per sviluppi futuri. Come abbiamo detto in precedenza la storia di Damiano Cianfagna può essere paragonata a tanti ragazzi che vogliono emergere nel mondo del calcio, i primi calci alla palla gli è stato insegnato da un ‘grande allenatore’ del calcio molisano, Antonio Rauso, con lui c’era poco da discutere, bisognava fare quello che ti diceva, e Damiano insieme ai suoi coetanei seguivano gli insegnamenti senza discutere. Le Acli oltre a insegnare il calcio ai ragazzi è una scuola di vita, e il futuro per Damiano si prospettava roseo, il passaggio al Giulianova, poi alla Beretti del Campobasso e successivamente al Lanciano dove vinse il campionato Beretti e l’esordio in serie C in Coppa Italia. I primi infortuni lo portano al Pianella in Eccellenza, poi di nuovo il crac del ginocchio e di conseguenza appende le scarpe al chiodo, ma il calcio è la sua passione e allora tenta di sfondare come allenatore. Si mette in evidenza con la Rappresentativa del CUS Chieti, consegue l’abilitazione di allenatore UEFA B a 25 anni diventando così uno dei tre allenatori più giovani d’Italia. Dopo l’esperienza con il CUS, approda all’Acqua & Sapone, dove gli affidano prima gli Allievi e poi come secondo di Peppe Naccarella ex Pro Vasto, nelle due stagioni successive Damiano si fa le ossa con Alessandro del Gallo ex Penne serie D. Infine, arriva la promozione sul campo della dirigenza dell’Acqua & Sapone che gli affida la conduzione della prima squadra che milita nel campionato di Eccellenza abruzzese, le premesse sono tante, perché quando lavori con i ragazzi se li sai motivare ti possono sbalordire, e passo dopo passo, giorno dopo giorno, il gruppo comincia a dare i primi frutti fino all’exploit contro il Lanciano, dove l’Acqua & Sapone impone gioco e risultato. Giornata da incorniciare, come il doppio confronto in Coppa con l’attuale capolista Castelnuovo, una vera corazzata, ma l’Acqua & Sapone gli ha tenuto testa sia in Coppa che in Campionato. Ora si rinnova lo scontro, per l’importanza del match la dirigenza montesilvanese ha indetto la giornata verdeoro. La redazione del ‘corrieresport.it’ fa un grosso in bocca al Lupo per la gara di domani al tecnico e alla squadra dell’Acqua & Sapone, chissà la capolista potrebbe capitolare, nel gruppo della squadra di Montesilvano c’è grande euforia e convinzione nei propri mezzi.

 


Condividi
Sviluppato da Use Your Brain

Partita I.V.A. 01770350708 e Iscrizione al registro stampa n. 726/2020 del 30/06/2020 presso tribunale di Campobasso n.2/220

Copyright © Corrieresport.it 2020

Direttore Responsabile Alfonso Sticca Telefono: 3804334618

P