LA MOLISANA MAGNOLIA: LE ROSSOBLÙ ATTESE DALLA LEADER SCHIO.

Condividi

Venete sempre a segno in campionato. Sul fronte dei #fioridacciaio la giornata odierna occasione di verifica a livello fisico.

Le considerazioni alla vigilia del tecnico Mimmo Sabatelli: «Sul parquet con tanta serenità senza nulla da perdere»

Nemmeno il tempo di festeggiare due punti pesantissimi come quelli ottenuti sul parquet della Geas Sesto San Giovanni che già il calendario particolarmente intasato di una Techfind Serie A1, costretta agli straordinari a causa dei tanti recuperi dovuti ai match rinviati per il Covid-19, va ora a portare un nuovo confronto sul parquet per La Molisana Magnolia Campobasso.

In prospettiva del ventiduesimo turno – il quintultimo della regular season – i #fioridacciaio sono chiamati ad un incrocio dall’altissimo coefficiente di difficoltà, come quello in casa della leader Schio – gara speciale sul fronte rossoblù per le due ex Chagas e Trimboli – formazione qualificata ai quarti dell’Eurolega e leader del massimo torneo cestistico in rosa con un ruolino di marcia da primato: diciotto gare disputate ed altrettanti successi.

TUTTO DA GUADAGNARE Dalla sua, coach Mimmo Sabatelli è ben consapevole della difficoltà di affrontare il club orange. «Affrontiamo – conferma – uno dei club più blasonati del panorama e lo faremo con la serenità di chi, in una gara come questa, ha tutto da guadagnare e nulla da perdere. Ottenere il referto rosa contro di loro rappresenterebbe un’autentica impresa, ma di certo non partiremo battuti. Scenderemo sul parquet con la testa leggera. All’andata (era il 5 dicembre, ndr) siamo riusciti a dare vita ad un confronto di spessore in cui fummo capaci di creare loro più di qualche difficoltà, in questa circostanza, peraltro, dovremo fare anche i conti con un po’ di stanchezza, figlia del confronto di Sesto San Giovanni».

ROSTER PROFONDO Peraltro, le scledensi hanno visto rinviare il loro confronto recupero di mercoledì a Venezia per via di alcuni casi Covid-19 nell’ensemble lagunari e quindi arriveranno alla contesa dopo una settimana di lavoro senza impegni nel mezzo.

«Al di là di questo aspetto – ribatte il trainer rossoblù – anche se fosse scesa in campo per il recupero con Venezia, la profondità di Schio avrebbe potuto permettere loro di poter gestire al meglio il doppio impegno. Sappiamo che sarà una scalata verticale, però lo faremo senza alcuna pressione consapevoli che per avere delle chance contro di loro servirà la partita perfetta, aspetto non semplice, ma occasione, nel complesso, per fare un nuovo ‘passo in avanti’ nella costruzione del nostro percorso».

MENTALITÀ ROSSOBLÙ Segnatamente, per le magnolie ci sarà da rendere ancora più evidente il proprio percorso di acquisizione di serenità e mentalità.

«A Sesto San Giovanni – riconosce Sabatelli – siamo stati capaci di una grande impresa soprattutto nel secondo tempo, avendo la testa leggera. Altrettanto sarà opportuno riuscire a fare al PalaRomare».

ACCIACCHI DA VERIFICARE In particolare, la giornata di vigilia della contesa servirà, per le rossoblù, per comprendere la situazione fisica e verificare acciacchi o sintomi di stanchezza. «In tal senso – chiosa l’allenatore – dovremo trovare ulteriori soluzioni che potranno esserci utili in prospettiva per il nostro campionato, cercando di non sovraccaricare troppo gli elementi più utilizzati».

COORDINATE TECNICHE Con diretta esclusiva su Lbftv, la piattaforma pay della Lega Basket Femminile, la sfida tra Schio e La Molisana Magnolia Campobasso avrà la sua palla a due per le ore 19.30 con direzione arbitrale affidata ai meneghini Daniele Alfio Foti e Mattia Eugenio Martellosio e alla faentina Chiara Bettini.

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.