LA MOLISANA MAGNOLIA, ALTRO FINE SETTIMANA INTENSO PER IL TEAM JUNIOR IN SERIE B.

Condividi

Sabato alle 16.30 la sfida con la Virtus Aprilia all’Arena. Domenica alle 18 nello stesso impianto l’Élite Roma Coach Franco Ghilardi determinato: «Nessun tipo di calcolo, punteremo ad ottenere il massimo possibile»

Gli ultimi due recuperi per completare la prima fase in un altro fine settimana pieno, stavolta però tutto nello scenario dell’Arena e nell’arco di poco più di 24 ore. La Molisana Magnolia Campobasso, nella sua conformazione junior, chiude il primo step nel suo percorso nella serie B con Abruzzo, Lazio ed Umbria, andando a chiudere il girone A di prima fase coi confronti di sabato (ore 16.30) con la Virtus Aprilia e domenica (ore 18) contro l’Élite Roma, ambedue formazioni, al pari delle rossoblù, in lotta per un piazzamento alla poule di seconda fase (cui, al momento, nel raggruppamento A sono certe di accedere Roseto e Terni).

NESSUN CALCOLO Dalla loro i #fiorellinidacciaio sono pronti a proiettarsi su entrambe le sfide con grande determinazione.

«Abbiamo dato vita a buoni allenamenti – spiega alla vigilia il coach delle campobassane Franco Ghilardi – consapevoli che ci giochiamo in queste due gare la possibilità di accedere alla seconda fase. Per questo scenderemo sul parquet senza fare calcoli e ce la metteremo tutta sino in fondo».

ANTAGONISTE DIFFERENTI Di fronte, anche a livello di filosofia cestistica, le rossoblù avranno due squadre dalla conformazione diametralmente opposta.

«Virtus Aprilia – riconosce – vuol puntare a bissare il successo dell’andata per garantirsi matematicamente la terza piazza e riscattare il ko contro un’Élite, che è il club attualmente più in forma, come testimoniato dai successi su Roseto, Aprilia e, appena mercoledì sera, a Latina. Avremo di fronte due squadre pronte a darci battaglia dall’inizio sino alla fine con aspetti tecnico-tattici molto differenti tra loro».

SCOUNTING REPORT In effetti, caratteristiche alla mano, Ghilardi traccia con grande concretezza quella che è un’immagine ben chiara di entrambe le avversarie.

«L’Élite Roma è formazione dalla base molto giovane e piena di entusiasmo che si raccorda con alcuni elementi di assoluta esperienza. Aprilia, invece, è squadra più temprata con tante giocatrici con esperienze anche in categorie superiori».

SECONDA FASE «Da parte nostra – chiosa – speriamo con forza nell’accesso alla seconda fase che dovrebbe avere ritmi più canonici andando incontro alla primavera e con una serie di otto gare solo da affrontare e per farlo siamo determinati a dar vita a prestazioni di sostanza ed applicazione».

GIOIA ULTERIORE A sospingere idealmente le compagne più grandi di età c’è anche il gruppo dell’under 15 che, martedì, si è imposto a Chieti nella sfida sul parquet dell’altra imbattuta Magic con uno scardo di 26 al termine (69-43) ed una prova in progressione sin dall’avvio.

ALLENAMENTI RIPRESI Sul fronte della prima squadra, giovedì (dopo un break di quasi 72 ore) sono riprese le sedute di allenamento per il gruppo che sta preparando la gara del 27 all’Arena contro Ragusa, essendo saltato il match a Venezia per l’impegno a Mosca, in Eurolega, delle lagunari. In queste ore, tra l’altro, raggiungeranno Campobasso anche le due statunitensi Gray e Parks, cui la società ha concesso qualche giorno di permesso per tornare in patria.

NINA IN CITTÀ A Campobasso, peraltro, è rientrata anche la croata Nina Premasunac che, lunedì, si è sottoposta a Isola del Liri ad un perfettamente riuscito intervento chirurgico, eseguito dal professor Raffaele Cortina, di ricostruzione della frattura del malleolo e della lussazione posteriore tibio-astragalica, patita il giorno precedente nella sfida con San Martino di Lupari. Per lei ora sei mesi tra recupero e riabilitazione prima di rivedere il parquet.


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.