Jonny Precali: “La Turris in Eccellenza? Tutti uniti ce la possiamo fare, a prescindere dalla strada”.

Condividi

La dirigenza, l’allenatore e i ragazzi sognano di tornare dopo tanti anni nel massimo torneo regionale.

Tra due anni compie 30 anni che risiede nel Molise. Il suo curriculum calcistico è noto agli addetti ai lavori. Il suo motto è pane, pallone e tanto lavoro. Jonny Precali da qualche settimana ha preso in mano la Turris di Santa Croce di Magliano, dopo l’uscita di scena di Carmine Rienzo, e tiene sotto scacco i ragazzi con allenamenti continui, il tutto sotto controllo con un tampone settimanale per tutti. Guarda con positività al futuro del club biancoceleste: “C’è da lavorare tanto con i giovani, è l’unica via d’uscita per queste realtà che si sono svuotati, manca la materia prima – afferma il tecnico della Turris Precali -, la crisi economica e poi il Covid hanno dato la mazzata mortale a questo sport, non solo per Santa Croce di Magliano, ma per tutte le realtà interne, oggi avere una squadra cittadina che vivacizza il paese la domenica inizia a diventare un lusso, siamo in una fase discendente e non vedo come si possa interrompere, ci vuole tanto, ma tanto coraggio affrontare l’avventura in un qualsiasi campionato, per fortuna che qui ci sono dirigenti entusiasti del calcio e speriamo che questa passione possa durare il più a lungo possibile”.

La Turris è a due punti dalla vetta, pensi di poter portare a termine la missione promozione?

“Ci proviamo, nel calcio nulla è scontato, ma il lavoro paga sempre, ho trovato un gruppo ben preparato, il tecnico che mi ha preceduto ha svolto un buon lavoro, ora sta a noi continuare la strada intrapresa, siamo padroni del nostro destino, abbiamo rosicato un po’ di punti e ci siamo portati a ridosso delle prime, è una bella soddisfazione, ma non abbiamo fatto nulla, bisogna portare a termine la missione, sto sfruttando al massimo l’entusiasmo dei ragazzi che si allenano con continuità e questo è già un punto di partenza per la ripresa del campionato”.

Possiamo affermare che Santa Croce come Larino ti hanno adottato?

“Sono molto legato a questo paese, come lo stesso per Larino, la mia prima esperienza è stata nella squadra bianconera della Frenter, vivevo in albergo, ho vissuto momenti molto belli, poi ho girovagato nel basso Molise, ho allenato il Termoli, prima con i ragazzi quando Cosco allenava la prima squadra, poi due anni in Eccellenza sempre con il club giallorosso, ora sono tornato alla Turris, e qui mi trovo a casa, non posso tradire le ambizioni dei dirigenti e del paese che sognano di tornare dopo tanti anni nel massimo torneo regionale, speriamo solo di tornare al più presto in campo, la gara della domenica manca a me, ma molto ai ragazzi, tutti uniti ce la possiamo fare”.  

CAMPIONATO DI PROMOZIONE 1^ giornata di ritorno.

Aesernia Fraterna – Turris                         

Atletico S. Piero in Valle – Torremaggiore 

Baranello – Campomarino                         

Guardialfiera – Virtus Gioiese                    

Maronea Calcio – Spinete                                    

Ripalimosani – Polis Petacciato                  

Termoli 2016 – Pol. AM Juvenes                

Trivento – Donkeys Agnonese                    

 LA CLASSIFICA

Atletico San Pietro in Valle 33, Campomarino 33, Turris 31, Virtus Gioiese 31, Polis Petacciato 31, Ripalimosani 26, Termoli 2016 25, Baranello 21, Trivento 20, Aesernia Fraterna 20, Spinete 17, Maronea 14, Guardialfiera 13, Pol. Juvenes 8, Donkeys Agnone 7, Torremaggiore 5.

    


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.