Direttore responsabile: Alfonso Sticca

Il Venafro frana contro il Guglionesi. Tre gol di Montechiari e due di Consolazio mettono in ginocchio i bianconeri, in gol anche Colonna

3 min read
Condividi

Stefano Moscufo

GUGLIONESI. Il Guglionesi di Ciro Mennella torna alla vittoria dopo tre turni e lo fa asfaltando letteralmente il malcapitato Venafro. Il roboante 6-1 finale la dice lunga sullo strapotere neroverde esercitato contro una formazione avversaria spaesata, confusa e incapace di creare il minimo grattacapo ai padroni di casa. Difficile immaginare un punteggio tanto largo alla vigilia, il Venafro è la terza forza del campionato alle spalle di Comprensorio Vairano e Tre Pini Matese, e nulla lasciava presagire un tale tracollo. Quella di Guglionesi, dunque, potrebbe essere anche l’ultima apparizione sulla panchina bianconera di mister Alberto Bernardi, il quale a fine gara, nell’intervista rilasciata alla nostra testata, non ha lesinato critiche alla società ed in particolar modo al suo presidente, paventando persino di poter rassegnare le proprie dimissioni da tecnico della prima squadra.

Situazione assai poco serena quella che si respira dalle parti di Venafro, dove la prossima settimana potrebbe essere foriera di novità importanti. Atmosfera diametralmente opposta quella che si registra in casa guglionesana, dove il successo ottenuto ieri pone fine ad un periodo di astinenza durato fin troppo.

Di quello che doveva essere un duello di alta classifica c’è davvero poco da raccontare. Il Guglionesi ha dominato in lungo e in largo sciorinando un gioco veloce e offensivo che non ha lasciato scampo alla compagine ospite. Tanto che per assistere alla prima segnatura dei padroni di casa è bastato aspettare quattro minuti, tanto è servito a Sacchetti per offrire la palla giusta che Montechiari ha trasformato in vantaggio. Sotto di un gol, il Venafro dà subito l’impr

essione di voler reagire e Quaranta, al quarto d’ora di gara, stampa sulla traversa una punizione sulla quale Giangiacomo nulla avrebbe potuto. Il pallino del gioco, però, rimane sempre ai guglionesani che, soprattutto a centrocampo, riescono a costruire gioco con una certa facilità. Alla mezz’ora è Quaranta a fare la frittata: l’appoggio al suo compagno di reparto resulta troppo corto, Montechiari ne approfitta e con una bordata dal limite fulmina l’incolpevole Guerra. Il Venafro sembra accusare il colpo, gli uomini dello squalificato Mennella paiono pronti in ogni momento ad assestare il colpo di grazia, ma in ripartenza sono proprio gli ospiti a rimettere tutto in discussione. Rega lascia partire un traversone dalla fascia destra, Roberto Patriciello, nonostante la stretta marcatura di Colucci, si avvita e di testa infila l’angolo basso alla sinistra di Giangiacomo, tutto questo quando al temine del primo tempo manca soltanto una manciata di secondi.

 

 

 

L’apertura della seconda ripresa coincide con una fase di amnesia collettiva di cui diventa preda la retroguardia venafrana. Al 51’, infatti, Montechiari viene lasciato solo soletto dai difensori ospiti, e per il numero 10 locale è un gioco da ragazzi porre Guerra nel mirino e beffarlo con un pallonetto. L’autore della tripletta  neroverde non si dimentica però del suo compare di reparto Michele Consolazio, al quale, con un fraseggio veloce che mette in crisi la difesa avversaria, confeziona una palla d’oro che il centravanti pugliese scaraventa in rete al 60’. Ma non finisce qui. Al 75’, i difensori di Bernardi fanno scattare tardi la trappola del fuorigioco e questo permette allo stesso Consolazio di penetrare in area e di battere Guerra in uscita. Prima dei titoli di coda c’è ancora il tempo di salutare la rete che sancisce il definitivo 6-1 del giovanissimo enfant du pays Colonna, che con la sua realizzazione manda in visibilio il pubblico presente sugli spalti del “Nicolino Cianci” e, di rimando, apre una fase di profonda riflessione tra la dirigenza venafrana.

Guglionesi      6

Venafro         1

 

GUGLIONESI: Giangiacomo (84’Di Florio), Lapenna, Colucci, Spagnuolo, Carovilla, Valente (68’Manci

ni), Viselli (68’Sarracino), D’Allocco, Consolazio (79’Di Tella), Montechiari (88’Colonna), Sacchetti.

Allenatore: Mennella (squalificato).

VENAFRO: Guerra, Grande (56’Mizzoni), Monacelli, Cipriani (80’Felace), Quaranta, Velardi, Rega, Vallone (58’Gazzerro), Patriciello (68’Zazzarino), Fascia, Facecchia.

Allenatore: Bernardi.

Arbitro: Carsenzuola di Melegnano.

Assistente: Bibbò di Campobasso e D’Onofrio di Termoli.

Marcatori: 4’,30’ e 51’ Montechiari (G), 44’ Patriciello (V), 60’ e 75’ Consolazio (G), 89’Colonna (G)


Condividi
Sviluppato da Use Your Brain

Partita I.V.A. 01770350708 e Iscrizione al registro stampa n. 726/2020 del 30/06/2020 presso tribunale di Campobasso n.2/220

Copyright © Corrieresport.it 2020

Direttore Responsabile Alfonso Sticca Telefono: 3804334618

P