Direttore responsabile: Alfonso Sticca

Il primo round degli ottavi di Coppa Italia tra la Torrese e il Tre Pini Matese è a favore della squadra abruzzese

3 min read
Condividi

 

Giovanni Cianfagna

Il Tre Pini Matese, cede con il più classico dei risultati, l’intera posta, nella gara di andata degli ottavi di finale della fase nazionale della Coppa Italia di Eccellenza, alla compagine abruzzese della Torrese. Sul sintetico di Castelnuovo al Vomano la formazione allenata da Alfonso Camorani si arrende ai più quotati avversari, nonostante una gara giocata con orgoglio. E’ chiaro che la gara va sempre letta nell’ottica del doppio confronto, ma segnare tre gol, senza subirne alcuno, nella gara in programma mercoledì prossimo a Piedimote Matese appare impresa titanica, almeno per quanto visto oggi. In breve la cronaca della partita. Partita disturbata da improvvise raffiche di vento, i padroni di casa di presentano privi di Criscolo e Petrono, due pezzi da novanta mentre gli ospiti lamentano le assenze di Lancillotti e Tudovshi. Dopo appena 40 secondi padroni di casa si rendono pericolosi con Di Benedetto che in scivolata impegna Gallone. Tra i campani è Ricci che si propone con un’azione personale, ma pecca di precisione nel momento decisivo. Ma i locali rispondono un minuto dopo con Esposito con un tiro che termina sul fondo. Il Tre Pini ribatte colpo su colpo con una iniziativa di Paolella ma il suo sinistro fa la barba al palo. I giallorossi iniziano a macinare gioco e sfiorano il vantaggio con

Di Benedetto che da dentro l’area viene murato in angolo. E’ il preludio al gol che arriva al 37’: Gelsi, figlio d’arte, imbecca Di Benedetto che a sua volta serve in  orizzontale per Di Federico che da pochi passi deposita in rete portando cosi in vantaggio la formazione di Cristofari. Ora le occasione per i giallorossi fioccano, prima con Di Federico e successivamente con Di Benedetto che si beve mezza difesa casertana ma, i suoi compagni non riescono a finalizzare. E’ questa anche l’azione che conclude la prima frazione di gioco. Nella ripresa i biancoverdi grazie a una serie di calci piazzati tentano di pervenire al pareggio, Camorani osa il tutto per tutto con un doppio cambio inserendo il portiere fuoriquota Napolitano ed in attacco Santangelo che in varie occasioni impegna la difesa e il portiere torrese Abate, però sempre attento. La Torrese cresce sempre più con Esposito che elude il suo diretto avversario Valletta, con Napolitano che si ritrova praticamente il pallone tra le braccia. Sul finire di gara il Tre Pini prova a spingere con molti dei suoi uomini, ma i tentativi risultano alquanto velleitari. Così, allo scoccare del quinto minuto di recupero arriva la rete del raddoppio per la compagine di Cristofari, grazie ad un tiro di controbalzo di Di Francesco, che raccoglie una spizzata di un compagno su una palla lunga proveniente dalle retrovie, e fa secco l’incolpevole Napolitano. Subito dopo arriva anche il triplice fischio del sig. Vincenzi di Bologna.

Torrese – Tre Pini Matese 2-0 (1-0)

Torrese: Abate, Martella, Maloku, Nepa (10’ st Puglia), De Cesaris, Fuschi, Mosca, Gelsi, Esposito (44’ st Di Francesco), Di Benedetto, Di Federico (47’ st Ferri). A disposizione Di Giuseppe, Di Sabatino, Di Lodovico, D’Orazio, Titanu, Compagnoni. All. Cristofari

Tre Pini Matese: Gallone (18’ st Napolitano), Valletta, Vecchi, Scognamiglio, Riccio, Paolella (1’ st Di Nardo), Ricci, Vecchio, Ciardiello (18’ st Santangelo), Paolella (41’ st Iannelli), Ferrante. A disposizione Catapane, Santagata, Marrocco. All. Camorani

Reti: 37’ pt Di Federico, 50’ st Di Francesco (To)

Note: Spettattori 250 circa Ammoniti: Mosca (To), De Cesaris (To)

Arbitro: Vincenzi di Bologna


Condividi
Sviluppato da Use Your Brain

Partita I.V.A. 01770350708 e Iscrizione al registro stampa n. 726/2020 del 30/06/2020 presso tribunale di Campobasso n.2/220

Copyright © Corrieresport.it 2020

Direttore Responsabile Alfonso Sticca Telefono: 3804334618

P