Il Covid non crea problemi alle Società per le iscrizioni, dopo alcuni anni quasi tutte con le carte in regola.

1 min read
Condividi

Il Catania salvato dalla raccolta popolare: in pochi giorni sono stati raccolti 180.000 euro.

Oggi alle 24.00, termine ultimo per la presentazione della documentazione all’iscrizione al prossimo campionato di Lega Pro. Poche le Società in difficoltà, e questa è un’anomalia considerato il deficit economico che la pandemia ha seminato nell’ultimo anno sportivo. Nessun spettatore, poche le entrate se non quelle ricevute dagli sponsor. E’ positivo. Chi si aspettava defaillance di massa, si è dovuto ricredere. Ma nella massa c’è chi è dovuto ricorrere alla raccolta popolare (180.000 euro), come il Catania che sta cercando di perfezionare l’iscrizione, per la dirigenza catanese è una corsa contro il tempo. Per le società neo promosse, come il Campobasso, il termine ultimo è il 5 luglio, l’8 la Covisoc comunicherà l’esito dell’istruttorie, per le domande non accolte, le Società potranno proporre ricorso il 13 luglio, senza però poter inserire altre documentazioni, che verranno discussi nella giornata successiva. Nella giornata del 15 luglio il Consiglio Federale diramerà l’elenco delle Società ammesse e i gironi, e come annunciato nei giorni scorsi dalla Lega Pro, dividerà l’Italia nel senso orizzontale (l’Olbia vuole essere inserita nel Girone C), per dar modo alle Società di ridurre le spese di trasferte. L’ultima fase è dedicata ai ripescaggi, precedenza alle Società che hanno disputate i playoff in Serie D e le retrocesse dalla Serie C, sempre se ci sono delle rinunce.


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.

error: Il contenuto è originale e coperto da copyright.