Errori e sfortuna costringono il Campobasso alla resa contro il Taranto.

2 min read
Condividi

L’espulsione di Fabriani cambia volto al match e il Taranto sbanca il Selvapiana.

 

 

 

 

 

CAMPOBASSO 0 – 1 TARANTO

CAMPOBASSO (4-3-3): Raccichini, Fabriani, Menna, Dalmazzi, Vanzan (79’ Pace), Tenkorang, Bontà, Candellori, Parigi, Emmausso (61’ Rossetti), Liguori (61’ Sbardella).

A disposizione: Zamarion, Coco, Sbardella, Nacci, Pace, Martino, Di Francesco, De Biase, Giunta, Magri, Vitali.

Allenatore: Mirko Cudini

TARANTO (4-3-3): Chiorra, Tomassini (69’ Santarpia), Ferrara, Marsili, Zullo, Longo (61’ De Maria), Diaby (54’Belloq), Saraniti, Benassai, Versienti , Giovinco (69’Italeng)

A disposizione: Loliva, Antonino, Riccardi, Santarpia, Granata, Labriola, Ghisleni, Civilleri, Cannavaro, Italeng.

Allenatore: Giuseppe Laterza

Arbitro: Acanfora di Castellammare di Stabia.

Reti. 56’ Giovinco (T),

Note. 51’ espulso Fabriani. Ammoniti: Versienti, Tommassini, Sbardella, Chiorra, Bontà, Zullo,

CAMPOBASSO. Partita dai due volti. Meglio il Campobasso nella prima frazione di gioco, il Taranto si limitato a controllare e ha cercato di contenere le sfuriate di Parigi e compagni. C’è mancato poco che Bontà non sorprende il portiere Chiorra che ha dovuto dare tutto sul tiro del motorino rossoblu. Ci ha provato anche Parigi a bucare la porta del Taranto, pallone che si perde di un niente sulla trasversale. In sostanza è la squadra di Cudini a fare la partita dal fischio d’inizio del direttore di gara. La squadra di Laterza ha cercato di sorprendere in velocità con lo sgusciante Giovinco, stretto nelle maglie di Dalmazzi e Menna, che ha prodotto solo velocità senza concretizzare. Nella ripresa il Campobasso si ripropone voglioso e convinto di poter portare a termine il match con la vittoria, ma quello che non ti aspetti arriva come un fulmine a ciel sereno. Nella ripartenza del Taranto, Fabriani cerca di ostacolare il suo avversario diretto, poi sbraccia con la mano per bloccarlo, il direttore di gara fa procedere l’azione e al termine sventola il cartellino rosso al difensore del Campobasso. Da qui in poi il match cambia volto, il Taranto prende coraggio e dopo una manciata di minuti va in gol con Giovinco. I ragazzi di Cudini non si rassegnano, continuano a macinare gioco, entrano in campo anche Rossetti e Pace a dare man forte ad un Campobasso volitivo, e nel forcing finale ci si mette anche la sfortuna: Tenkoranh si divora un gol già fatto. Non è serata. L’esordio  casalingo con i tre punti è solo rimandato.

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.