Eccellenza Abruzzese. Oggi in campo la capolista Chieti che potrebbe fare il vuoto.

2 min read
Condividi

La seconda giornata di ritorno si apre con lo scontro clou tra la capolista Chieti e il Delfino Flacco Pescara.

La seconda giornata di ritorno del massimo campionato di calcio dilettantistico abruzzese si apre con un ghiotto anticipo in quanto oggi, allo stadio “Guido Angelini” di Chieti Scalo, la capolista anticipa il match con il Delfino Flacco Porto PE. La compagine teatina spera di sfruttare al meglio questo turno casalingo per scavare un solco profondo in classifica nei confronti della seconda, in considerazione che l’Aquila 1927 usufruirà del suo secondo ed ultimo turno di riposo. Con una vittoria la compagine del presidente Antonio Mergiotti, nella foto con il DS di origini molisane Tonino Paciarella, potrebbe portare a cinque le lunghezze nei confronti dei rivali più accreditati per il salto di categoria. Un vantaggio certamente virtuale, ma molto significativo a livello psicologico, in attesa dello scontro diretto di domenica prossima che forse potrebbe essere decisivo per il successo finale. Tutto questo a patto di avere la meglio sulla compagine pescarese guidata da Guglielmo Bonati. All’andata il successo arrivò solo di misura e a dieci minuti dalla fine, grazie ad una rete di Fabrizi. Vero è che il San Marco di Pescara, dove gioca il Delfino F.P. è campo assai difficile per tutti, anche l’Aquila la scorsa settimana ha sudato le proverbiali sette camicie per avere la meglio, ma sul proprio campo i teatini possono senz’altro esprimersi al meglio imponendo il proprio gioco manovrato. Quindi, fattore campo e forza nell’organico fanno pendere l’ago della bilancia in favore della capolista, ma attenzione all’orgoglio e alle risorse tecniche dei pescaresi! A dirigere questa che è considerata la gara più importante del nono turno di campionato, è stato designato il fischietto Luca Di Monteodorisio della sezione di Vasto che sarà coadiuvarlo dagli assistenti Matteo D’Orazio di Teramo e Davide D’Adamo anch’egli di Vasto. Tornano ad affrontarsi dopo poco più di 15 giorni dal recupero l’Avezzano e il Lanciano. Questa volta si gioca al “dei Marsi” e pensiamo che i biancoverdi, partiti con grosse ambizioni, ma fortemente ridimensionati nel corso del girone di andata, faranno del tutto per conservare la terza piazza. Per farlo hanno bisogno di ottenere un successo pieno contro un Lanciano apparso in ripresa, nonostante lo “zero” che ancora contraddistingue la sua classifica. Certo non sarà una passeggiata come nel recupero, quando Pendenza e compagni si imposero con una cinquina secca! Infine chiude la giornata il confronto tra Capistrello e Renato Curi Angolana. Sulla carta ci sembra questa la gara più equilibrata di questo turno di campionato. Equilibrio che apparso evidente anche nella gara di andata dove gli angolani si imposero solo di misura, 2 a 1 ai rovetani con il risultato maturato nel corso della prima frazione di gioco e con gli ospiti che ebbero molto da recriminare per il risultato a loro sfavorevole.

                                                                                                                                   Ciang

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.

error: Il contenuto è originale e coperto da copyright.