Direttore responsabile: Alfonso Sticca

DI LALLO: “ACLI CB E CAMPODIPIETRA, DOMENICA VINCERA’ CHI SBAGLIERA’ DI MENO”

2 min read
Condividi

Una sfida bella da vivere e da giocare. La finale di coppa Italia ha sempre un sapore speciale per chi ha la fortuna di affrontarla. Le Acli Campobasso e Campodipietra sono alla prima apparizione nella finalissima e hanno tutte le intenzioni di giocare a viso aperto contro un ottimo avversario quale il Tre Pini Sporting Matese. Continuiamo la marcia di avvicinamento all’evento ascoltando sensazioni e prospettive del centrocampista rossoblù Federico Di Lallo.

Si avvicina un appuntamento storico per voi, come state vivendo questa settimana?

“E’ un appuntamento storico per questa società e anche per noi giocatori visto che molti di noi sono alla prima finale in carriera. Stiamo lavorando in maniera serena senza cambiare le nostre abitudini e i nostri classici comportamenti quotidiani di quando c’è il campionato. E’ una partita che va preparata come le altre, sicuramente ha un valore specifico importante ma stiamo cercando di accumulare la giusta tensione senza esagerare”.

La finale di coppa è per tutti, società staff e squadra un premio ai sacrifici fatti fino ad ora. Come si può arrivare in fondo?

“Onestamente non ci aspettavamo di arrivare in finale. Sapevamo di poter fare bene ma non avremmo pensato di poterci giocare l’ultimo atto. Ci siamo arrivati dando ognuno nel proprio ambito il massimo: dalla società allo staff, passando per noi giocatori finendo al magazziniere e  siamo stati ripagati. Sarà bello giocarla anche perché ci guarderà un’intera regione. Si può arrivare in fondo facendo quello che sappiamo fare cercando di esaltare i nostri pregi e limare al minimo i nostri difetti. Sicuramente il campo di Isernia non è il massimo considerando le nostre e le loro qualità tecniche ma anche sotto questo aspetto cercheremo di adattarci nella maniera migliore possibile alle varie situazioni che si andranno a creare nell’arco della partita”.

C’è un giocatore che se potesse leverebbe al Tre Pini Sporting Matese?

“E’ una grandissima squadra come testimonia l’ottimo campionato che sta facendo, si è laureata campione d’inverno ed è attualmente in lizza per obiettivi importanti. Scegliere un giocatore è difficile perché ce ne sono davvero tanti tutti molto bravi, guidati da un tecnico di grande esperienza e molto preparato come Camorani. Dovendo scegliere dico Marco Di Matteo, giocatore capace di cambiare la partita in qualsiasi momento che nella sua carriera ha giocato ad ottimi livelli ed ha alle spalle già diverse finali disputate”.

Il Tre Pini non è imbattibile ma a voi servirà una gara perfetta. Concorda?

“In campionato ce la siamo giocata alla pari perdendo poi di mano una partita che era indirizzata in discesa. Secondo me vincerà chi sbaglierà di meno e chi interpreterà la partita in modo giusto evitando qualsiasi distrazione. Perché queste partite, quando c’è molto equilibrio, si possono vincere con un episodio o con una disattenzione individuale”


Condividi
Sviluppato da Use Your Brain

Partita I.V.A. 01770350708 e Iscrizione al registro stampa n. 726/2020 del 30/06/2020 presso tribunale di Campobasso n.2/220

Copyright © Corrieresport.it 2020

Direttore Responsabile Alfonso Sticca Telefono: 3804334618

P