Dalla nostra psicopedagoga. QUALE AUGURIO PER QUESTO NUOVO ANNO?

2 min read
Condividi

“Il fiume della vita scorre tra le sponde del dolore e del piacere. Il problema sorge solo quando la mente rifiuta di fluire con la vita e si arena sulle sponde. Per fluire intendo l’accettazione: accogliere ciò che viene e lasciare andare ciò che va”.

                                                                                                               Nisargadatta Maharaj

L’augurio più sincero e profondo nasce e prende vita da queste poche righe con l’auspicio che possa essere un momento di riflessione per condurre ognuno a guardarsi e prendere consapevolezza, che a determinare la qualità del fluire della vita dipende solo e unicamente da noi.

Il primo augurio è il tuo.

Un augurio pronto al cambiamento e al rinnovamento.

L’augurio di iniziare il proprio viaggio interiore e scoprire le tante potenzialità e risorse che attendono solo di emergere, sbocciare e prendere vita.

Non lasciarti intimorire…

Cambiare è rischioso e fa paura, certo.

Apre le porte verso l’ignoto…

L’ignoto pronto a privarci di quel bisogno di sicurezza a cui siamo abituati e che anche inconsciamente ci aggrappiamo per colmare i vuoti affettivi ed emotivi.

Lasciamo, dunque, il perenne controllo che esercitiamo ed accogliamo la fiducia, la speranza, la fede… e abbandoniamoci al  flusso della vita.

Quale forza a tutto ciò.

L’amore per se stessi e l’amore incondizionato da donare.

Essere “Amore”

Troviamo e attingiamo da quella  forza insita in noi, che si  si chiama “coraggio”

Coraggio ad accogliere ciò che viene e coraggio anche a lasciare andare ciò che non va.

Coraggio a lasciar andare i legami “morti”, le relazioni “spente”, le relazioni “tossiche”, le emozioni nocive: rabbia, invidia, gelosia… e abbracciare con tutta la forza che abbiamo la vita ed iniziare a respirare aria nuova, di rinnovamento.

Prendiamo spunto dalla natura, la quale saggia lascia andare ogni cosa e ci insegna il continuo rinnovarsi.

Accettiamo, dunque, la vita per quello che è, iniziamo a guardare il mondo con occhi diversi e  scopriremo che vivere non è sopravvivere.

Con affetto

Auguri di buon anno

Dott.ssa Ida De Angelis

 

 

 


Condividi

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.

error: Il contenuto è originale e coperto da copyright.