Civitacampomarano: V° Torneo di Calcio a 5 Amici di Civita – IV° Memorial D’Aloisio – Lafratta

4 min read
Condividi

Si è rinnovato, come ormai consuetudine nella giornata del 9 di agosto, il V° Torneo di Calcio a 5 “Amici di Civita” – IV° Memorial Lucio Lafratta & Michele D’Aloisio. Per la cronaca la squadra COVERCIANO (foto in prima) si è aggiudicato il Torneo. 

Il torneo, nato da una iniziativa della famiglia Lollis per riunire, in maniera goliardica, in una giornata di mezza estate, gli amici di un tempo, da quattro anni ha assunto la denominazione di Memorial per ricordare due grandi uomini di sport, in generale, e di calcio, in particolari, di Civitacampomarano recentemente scomparsi. Il primo, Lucio Lafratta, ex calciatore che ha vestito, forse già da quando era in fasce, la casacca della gloriosa Pol. Libertas Civitese; per lui quasi una seconda pelle che lo ha accompagnato praticamente durante tutta la sua vita. “Una vita da mediano” la sua! Abituato a macinare chilometri dello sterrato campo argilloso di Civitacampomarano che assomigliava molto più a un tratturo che a un campo di calcio! Per lui, quel terreno che in gioventù ha calcato dalla mattina alla sera, era però più morbido del manto erboso di Wembley! Anche dopo essersi trasferito a Roma per motivi di lavoro, Lucio si sobbarcava circa 500 Km., tra andata e ritorno, nell’unica sua giornata di riposo, la domenica, per giocare una partita, o sia pure solo uno spezzone, si fosse trattato di una gara di campionato, di torneo o di una semplice amichevole, per lui non faceva differenza! Una persona così non si dimentica molto facilmente! Così com’è altrettanto difficile da dimenticare l’altro grande del calcio civitese, Michele D’Aloisio, per tutti “il Presidente”! Chi scrive in maniera scherzosa lo definiva “sarto per hobby” e “Presidente per professione” e lui era felice per questo, anche se in realtà era un maestro nell’arte del cucito! Infatti grazie al suo impegno e ai suoi sacrifici almeno tre o quattro generazioni hanno sognato ad occhi aperti su quel campo che, come già detto, assomigliava ad un “tratturo” e che lui curava come si può curare solo un giardino di casa! Presidente sì, ma anche giardiniere, magazziniere e all’occorrenza allenatore. Quasi come una leggenda metropolitana, Michele, “U Prsdent” (citazione dialettale) è conosciuto anche dai figli e dai nipoti di quei ragazzi che negli anni hanno indossato la maglia della gloriosa “Libertas Civitese”! La sua bottega di sarto è stata anche la sede sociale e ribattezzata anche come, la “COVERCIANO” di Civitacampomarano. In poche parole Michele D’Aloisio ha segnato i momenti felici dell’infanzia, dell’adolescenza e della giovinezza di tanti ragazzi di Civitacampomarano e dei paesi limitrofi. Potrei scrivere tantissimo ancora, ma mi fermo qui altrimenti il mio direttore mi rimprovera per la lunghezza del testo, ma un breve ritratto di questi due personaggi andava fatto. Giusto, a questo punto, parlare anche del torneo appena concluso: Come ogni anno, quattro sono state le compagini al via. AS Roma con i seguenti atleti: Pomponio A., Di Paolo A., Leuci V., Di Paolo N., Ricciuti M., Fiore L., Marsilio G., Marsilio F., Di Ninno M., D’Angelo L., Colonna Re., Dionisio Gd.; Coverciano con: D’Angelo A., D’Astolfo P., Pietroniro R., De Marinis G., Ciafardini M., Di Matteo A., Ferretti L., Carelli S., Larocca G., Mastroiacovo L., Ciafardini G., Cianfagna D., Mastroiacovo J., Lollis L., Balmita M.; Libertas Civitese composta da: Iovine F., Carelli M., Russo M., Tetta C., Iovine M., Di Paolo G., D’Astolfo Pas., Capone G., Mastroiacovo M., Ciafardini K., Colonna GL., D’Angelo F., Colonna M.; Grande Torino che ha schierato: Ciccarone G., Mazziotta L., Di Paolo G., Leuci M., Colonna L., Colonna Ri., Ciafardini P., Niro M., Manuele P., Boccardo B., Lollis F., Panzillo F., Ciafardini A. Colonna S. Le squadre si sono affrontate con la formula dell’eliminazione diretta e, nonostante il clima goliardico, come in ogni competizione che si rispetti, non sono mancate le contestazioni su torti arbitrali subiti o vantaggi concessi in favore degli avversari. Il Memorial si è concluso come da pronostico, con il successo della formazione del Coverciano che, in finale, ha battuto nettamente l’As. Roma per 5 a 2. Le due semifinali avevano fatto registrare i seguenti risultati: Coverciano – Lib. Civitese 8 a 3; As. Roma – Grande Torino 7 a 6 (d.c.r.). Dopo la cerimonia di premiazione, che è stata effettuata dal Sindaco di Civitacampomarano, Paolo Manuele, e da  Luciano Lollis, giunto da Chieti per l’occasione, tutte le squadre partecipanti si sono ritrovate per una serata conviviale presso il Ristorante “La Passeggiata” di Civitacampomarano, dove già sono state poste le basi per la prossima edizione del Torneo!

Giovanni Cianfagna   


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.