Campobasso, la festa dei giovani: Di Francesco, Liguori e Vitali regalano la terza vittoria in esterno.

Condividi

Abituiamoci ad assistere a queste gare perchè sarà così fino alla fine del campionato, e al Campobasso non dispiace, le vittorie sofferte sono più belle.

TURRIS – CAMPOBASSO  2 – 3 (1 – 1)

TURRIS (3-4-3): Perina; Manzi, Di Nunzio (55’Lorenzini), Esempio; Ghislandi, Franco, Tascone, Varutti; Giannone, Santaniello, Leonetti  – A disposizione: Abagnale, Zanoni, Loreto, Lorenzini, Palmucci, Finardi, Iglio, Bordo, D’Oriano, Pavone, Longo, Sartore Allenatore: Bruno Caneo

CAMPOBASSO (4-3-3): Raccichini 7.5, Magri 6.5, Menna 6.5, Dalmazzi 7, Vanzan 6.5, Candellori 6.5, Bontà 6.5 ( 65’ Sbardella 6.5), Tenkorang 6.5, Liguori 6.5 (65’ Emmausso 6.5), Rossetti 6.5 (80’ Parigi sv), Di Francesco 6 (18’ Vitali 6.5, 80’ Giunta sv) – A disposizione: Zamarion, Coco, Sbardella, Vitali, Martino, Nacci, Giunta, Parigi, Emmausso, Fabriani, Persia, De Biase . Allenatore: Mirko Cudini 7

Arbitro: Sfira di Pordenone

RETI. 5’ Giannoni, 15’ Di Francesco, 51’ Liguori, 54’ Vitali, 74’ Franco,

TORRE DEL GRECO. E’un Campobasso straripante quello che all’Amerigo Liguori poteva travolgere la Turris, ma spreca tanto, comunque dà segnale di continuità fuori dal Selvapiana e di aver dimenticato in fretta la sconfitta patita contro il Bari. Protagonisti della festa rossoblu Di Francesco, Liguori e Vitali. Tre giovanissimi che sembrano trovarsi al proprio agio in questo campionato. C’è spazio ai ricambi, Magri al posto di Fabriani, Vanzan ritrova il posto a sinistra, per il resto tutto come nello schema preferito dal tecnico campobassano. La gara non inizia bene per la compagine rossoblu, che ancora una volta deve accusare l’avvio veloce della squadra avversaria, e così la Turris al primo vero affondo trova il gol dopo appena cinque giri di orologio, disattenzione su tiro della bandierina che mette nelle migliori condizioni Giannoni per battere Raccichini. Da qui in poi si assiste al solito Campobasso che mantiene il campo con decisione, pressing alto che mette in difficoltà la Turris che deve capitolare su un azione in percussione, la sfera viene toccata da Di Francesco che supera il portiere Perina che può solo guardare la sfera che s’infila in rete, ma il giovane calciatore deve abbandonare il terreno di gioco e al suo posto entra Vitali. La gara si strascina con una Turris  che vuole riproporsi in avnati e ritrovare il vantaggio, ma è il Campobasso a farsi pericoloso più volte, Rossetti si mangia un gol già fatto, poi in successione impegna severamente il portiere Perina. Nella ripresa il Campobasso parte veloce e ci mette poco a concretizzare il gioco fatto di scambi precisi e ripartenze veloci, ed è Liquori a trafiggere Perina. Neanche il tempo di rimettere la palla in movimento e la squadra rossoblù porta a due i gol di vantaggio, grazie ad una azione in percussione di Vitali. Sul 3 a 1 il Campobasso deve contenere il gioco della Turris che attacca senza risparmiarsi. E, qui entra in scena Raccichini che trasmette sicurezza con i suoi interventi: miracolosa la deviazione su Franco a non più di due metri dalla linea di porta. La Turris ci prova a rientrare in gara, e ci riesce con il solito Franco, con un diagonale perfetto e potente. Poi assistiamo ad un vero e proprio forcing finale da parte della squadra corallina, Cudini manda forze fresche in campo, richiama Rossetti e Vitali e manda nella mischia Giunta e Parigi. Gli ultimi minuti della partita si gioca più con la volontà che con la testa, il Campobasso lotta su ogni palla e alla fine può festeggiare la sua terza vittoria in esterno.

 

 

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.

error: Il contenuto è originale e coperto da copyright.