Campionato Juniores: Tutti a casa oggi non si gioca, non ci sono gli arbitri.

Condividi

Disguido tecnico o altro? Sta di fatto che le gare della Terza giornata del Campionato Juniores del girone B non si sono giocate per assenza degli arbitri, una coincidenza strana.

Nessun arbitro si è presentato sul campo per arbitrare le gare del Campionato Juniores provinciale di Campobasso in programma oggi 1 novembre 2021. Il Termoli 1920 si è presentato regolarmente sul campo di Mirabello per affrontare la Pol. AM Juvenes, lo stesso ha fatto il Torremaggiore che si è presentato sull’impianto sportivo dell’antistadio di Selvapiana per disputare la gara con il Campobasso 1919, come pure il Baranello per incontrare il Real Guglionesi, non abbiamo notizie del Montenero che si è sobbarcato la trasferta di Pietramontecorvino, ma da notizie di seconda mano sembra che si è presentato regolarmente. Su segnalazione della dirigenza della Juvenes abbiamo cercato di capire cosa è accaduto. Il presidente del CRA Petrella ci ha riferito che non è di sua competenza, in quanto lui gestisce solo i campionati a livello regionale, invece il designatore della Juniores il signor Giuseppe Gentile ci ha riferito le testuali parole: “E’ di competenza dei comitati provinciali di Campobasso e Termoli”. In sostanza il fatto rimane. Per maggiore scrupolosità siamo andati a vedere il sito ufficiale delle designazioni arbitrali, e con meraviglia abbiamo notato che nella nota “Designazioni Arbitri Molise – Campobasso” le sole categoria evidenziate sono: Seconda Categoria – Under 17 e Under 15, non risulta il Campionato Juniores. Disfunzione tecnica e mancate designazioni? La risposta dovranno darla gli addetti ai lavori. Ma sta di fatto che le Società dopo l’amara sorpresa hanno protestate, alcune anche in maniere forti, con scritti che evitiamo di pubblicare, per non aumentare la tensione, ma tutti ora attendono una spiegazione e nella giornata di domani qualcuno dovrà chiarire cosa è successo.

La crisi degli arbitri, ormai è un dato di fatto, e il sistema nazionale ne sta risentendo, sono circa 4000 gli arbitri, a livello nazionale, che negli ultimi tre anni hanno abbandonato la categoria, di cui 500 nei soli primi mesi del 2021. Ci sarà un motivo se non c’è stato un ricambio generazionale. Anche noi ci chiediamo quali siano i motivi ostativi, ciò è, perché i ragazzi negli anni precedenti facevano la corsa per entrare nella categoria arbitrale e ora non più? Il primo messaggio che ci viene da chiedere: Il valore della tessera Federale che ti permetteva di poter assistere alle gare. Ora la stessa tessera ha perso di valore, per assistere ad una gara devi fare l’accredito e se riesci ad entrare devi ritenerti fortunato, credo anche una maggiore assistenza. In sostanza, se diamo maggiore valore alla figura dell’Arbitro, i ragazzi torneranno a fare i corsi e la crisi degli arbitri potrà essere risolta.


Condividi

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.

error: Il contenuto è originale e coperto da copyright.