Calcio Eccellenza – Il presidente dell’Altilia Samnium, Forgione, non ci sta dopo i 15 gol subiti dal Sesto.

Condividi

Il Presidente aveva chiesto al tecnico Angelo Cecchino di mantenere in divario nella norma.

Quindici gol indigesti. Lo fa intendere il presidente dell’Altilia Samnium Forgione, e parla di antisportività. Quel rispetto per l’avversario che su queste pagini avevamo messo in evidenza. Ora l’argomento torna in auge in tutte le sue sfaccettature, con i pro e i contro. Un motivo in più per comprendere qual’è il limite di superiorità da mettere in vetrina in una competizione sportiva agonistica, considerato che nei comportamenti di antisportività non viene rilevato la quantità di gol segnati all’avversario. Riportiamo un episodio accaduto nella gara tra la nazionale dell’Australia e quella del Tonga, gara terminata a favore dell’Australia per 22 – 0, al termine della gara il commissario tecnico australiano, Frank Farina, contestò l’esito della gara nonostante il record ottenuto e pronunciò: “E’ stato imbarazzante. Nessuno ne è uscito vincitore. Nessuno ha guadagnato nulla da tutto ciò”.

Quello che è accaduto nella competizione internazionale è accaduto spesso nel dilettantistico, si può condannare o no, dipende da come si interpreta la competizione sportiva. Il fatto che il presidente dell’Atltilia Samnium, Forgione, recrimina l’accaduto, e per il solo fatto che aveva chiesto al tecnico del Sesto Campano, Angelo Cecchino, di non infierire anche per l’inferiorità numerica, smentendo le dichiarazioni dell’attaccante del Sesto Campano, Antonio Di Gregorio, autore di 5 gol. Nell’intervista rilasciata al CORRIERESPORT.IT, l’attaccante aveva fatto intendere che i ragazzi dell’Altilia Samnium non hanno mai chiesto di mantenere un ritmo blando alla gara, in modo da mantenere il passivo nella norma.Ho chiesto al loro tecnico di avere rispetto – dichiara il presidente Forgione -,  ma così non è stato. Abbiamo giocato in 10 perché il nostro portiere si era infortunato ed in porta è dovuto andare il nostro capitano Railton. Sono stati antisportivi e irrispettosi. Farò presente il tutto ufficialmente in Lega, mi preme ringraziare la terna arbitrale i sigg. Stefano Carano, Francesco Battista e Andrea Mainolfi, per l’incoraggiamento e il conforto che hanno avuto durante la gara nei nostri confronti, per essere scesi in campo seppure in modo precari di alcuni ragazzi, credo che nello sport come nella vita non bisogna infierire verso i più deboli, è una regola di vita, ho fatto avere una nota alla Figc regionale di quanto è accaduto, solo per mettere in evidenza il nostro comportamento e mantenere la regolarità del campionato”. 

LA NOTA

Spett.
F.I.G.C. L.N.D. Comitato Regionale Molise

urgente c.a. Presidente Di Cristinzi

Stim.mo Presidente,
Vengo con la presente a portarLe a conoscenza di quanto accaduto nella gara in oggetto Sesto Campano – Altilia Samnium disputata presso il campo comunale di Sesto Campano (Is) in data 19-02-2022.
L’Altilia Samnium, pur essendo decimata dal Covid 19 e dai numerosi infortuni, ha deciso – per rispetto istituzionale nei confronti di codesto Comitato Regionale al fine di assicurare la regolarità di svolgimento del massimo campionato di Eccellenza – di disputare la partita presentandosi in 11 calciatori a distinta, di cui ben 6 under.
Arrivati al campo, ho fatto personalmente presente sia al Presidente ed Allenatore locali, sia alla terna arbitrale, la situazione di estrema difficoltà in cui versava la ALTILIA SAMNIUM e la decisione di scendere comunque in campo per il rispetto istituzionale delle regole federali.
La situazione si è poi ulteriormente aggravata nel corso dell’intervallo, allorquando, a causa di un infortunio dell’unico portiere in rosa (Pezzella Vincenzo), l’Altilia è ritornata in campo in 10 uomini contati con il capitano Foschini sistemato in porta.
Nonostante tale situazione, squadra e società del SESTO CAMPANO hanno infierito in modo irrispettoso ed antisportivo nei confronti dell’ALTILIA, incitando i propri calciatori a continuare a segnare quante più reti possibili, con la massima cattiveria agonistica, fino al termine della gara terminata con il punteggio di 15 – 1.
Nel corso della gara, l’allenatore locale ha poi avuto parole di irrisione e di scherno nei confronti della nostra Società.
Rivolgo con la presente una nota di forte PROTESTA nei confronti della società consorella del SESTO CAMPANO, la cui dirigenza, quadri tecnici e calciatori hanno posto in essere un comportamento antisportivo ed irrispettoso, contrario ad ogni etica sia sportiva che umana.
Nel contempo, desidero segnalare e ringraziare il comportamento del Direttore di Gara e degli Assistenti, i quali ci hanno rivolto parole di apprezzamento ed incoraggiamento, prima, durante e dopo lo svolgimento della gara: a costoro rivolgo parole di elogio incondizionato per l’esemplare comportamento adottato.
Affido questa Nota Ufficiale alla Sua cortese attenzione, Illustr.mo Presidente, sicuro che ben saprà valutare la estrema gravità dei fatti esposti, intervenendo nella Sua veste istituzionale nei confronti della società di controparte.
Abbia i sensi della mia stima.
Solopaca (BN), lì 22-02-2022.
A.S.D. ALTILIA SAMNIUM
Il Presidente Avv. Federico Forgione


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.