Calcio Eccellenza. Dopo la sconfitta con l’Alto Casertano Peppe Capaccione mostra fiducia per il futuro.

2 min read
Condividi

Il tecnico venafrano Capaccione (nella foto) mostra fiducia per il prosieguo del torneo, nonostante la sconfitta con l’Alto Casertano.

Peppe Capaccione, mister del Venafro, dopo la sconfitta all’esordio nella prima della fase finale dell’eccellenza molisana 2021 fa una disamine: “Soddisfatto della mia squadra –dichiara il tecnico- nonostante la sconfitta, nella rosa prevalgono i giovani, promettenti e volenterosi, e resto fiducioso per il prosieguo di questa fase conclusiva dell’eccellenza molisana. E’ stata un’ottima prestazione la nostra -prosegue Capaccione- per come eravamo messi, diversi giocatori avevano difficoltà fisiche ma sono stati costretti ugualmente a scendere in campo, come Cipriani che aveva più di qualche problema fisico, ma ha dato l’anima. Abbiamo dovuto fare di necessità virtù, Sisti, l’attaccante, non era in grosse condizioni per problemi anch’egli di natura fisica, ma ha stretto i denti come gli altri e ha offerto il massimo possibile”. Poi Capaccione mette l’accento sui giovani: “Avevamo in campo qualche giovanissimo addirittura del 2004, ossia un 17enne, ma ciononostante ci sono stati momenti che stavamo per sbloccare noi la partita e solo la bravura del portiere campano ha evitato che passassimo in vantaggio, togliendo dalla porta un tiro dalla sinistra di Lombardi, negandoci la gioia del gol, un plauso per il giocatore ha fatto una grande prestazione, come del resto l’intera squadra. Siamo stati punti da una disattenzione in area di rigore, cosa che purtroppo ci può stare, sino ad allora abbiamo giocato alla pari coi padroni di casa, sono le conseguenze di avere una squadra come la nostra imbottita di ragazzi – continua il tecnico il Venafro -, è sufficiente una disattenzione per capovolgere la gara, noi la partita l’abbiamo giocata bene e la stessa dirigenza venafrana al termine è rimasta soddisfatta della nostra prestazione”. Poi il tecnico fa una disamine sulla squadra casertana: “Ci siamo trovati di fronte un team, l’Alto Casertano, molto esperto, con ottima struttura fisica ed importante sotto il profilo tecnico, penso che potrebbe arrivare fino alla fine, ribadisco la soddisfazione per i miei ragazzi per aver retto benissimo il confronto, anche il giovanissimo che abbiamo prelevato dalle giovanili della Casertana ha dato un ottimo contributo”. IL tecnico del Venafro spazia anche sul periodo Covd: “C’è poi da considerare che l’Alto Casertano si è allenato anche durante il periodo delle massime restrizioni da covid quando era tutto fermo, si allenavano due volte alla settimana e fisicamente erano preparati, oltre che validi tecnicamente, noi abbiamo ripreso 15 giorni fa e siamo andati oltre ogni aspettativa grazie alla volontà ed alla determinazione dei miei ragazzi, aspetti senz’altro da considerare e tener presente, per il futuro nutro tanta fiducia !”.

Il prossimo 2 giugno secondo turno di questa fase finale di eccellenza ed il Venafro ospiterà al “Del Prete” il Termoli, sulla gara il parere del mister venafrano : “Massimo rispetto per tutti -conclude Capaccione- col Venafro che darà il massimo, secondo suo costume, per il risultato, si vedrà …!”.

 

Tonino Atella


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.