Calcio Coppa Italia – ASD CAMPOMARINO, LA CARICA DEL DIRETTORE GENERALE, COSTANTINO BELLO.

Condividi

La Campomarino calcistica e non solo è in fibrillazione per la finalissima regionale della Coppa Italia regionale contro il Città di Isernia San Leucio.

La Campomarino calcistica e non solo è in fibrillazione!!! Manca poco alla finale regionale della Coppa Italia Dilettanti che vedrà i ragazzi di mister Leo Tanga confrontarsi con la quotata Isernia S. Leucio del bomber Panico & Co, che si disputerà nel bellissimo impianto del “V. De Santis” di Montenero di Bisaccia, sabato 26 febbraio, con inizio alle ore 15.00. A “scaldare” l’ambiente rossoblù l’appello che arriva direttamente dal grintoso Costantino Bello, Direttore Generale della compagine basso – molisana, nipote del mitico presidente Costantino Mangifesta. “In questo particolare momento storico per Campomarino sportiva – esordisce il DG rossoblù – sento il dovere di invitare ad una mobilitazione non solo dei tifosi ma anche della comunità campomarinese ad essere numerosi allo stadio sabato contro l’Isernia conscio dell’importanza non solo di questo incontro ma anche per il proseguo del campionato di Promozione, attualmente primi in classifica”.

In questi mesi caratterizzati dall’ottimo lavoro svolto sia dai giocatori sia dallo staff tecnico confermano che le scelte e i sacrifici fatti dalla dirigenza ad inizio estate si stanno rilevando vincenti e la ciliegina sulla torta è la conquista della finale regionale della coppa Italia Dilettanti.

“In questa manifestazione regionale – sottolinea il DG Bello – ci ha visti protagonisti già dalla prima fase, poi nei quarti ed in semifinale siamo riusciti, per nostra bravura ed un pizzico di fortuna, ad eliminare due compagini di categoria superiore (Eccellenza) prima il Sesto Campano e poi l’ambizioso Campodipietra conquistando meritatamente la finale. A nome di tutta la società – continua – dobbiamo ringraziare il presidente, Simone Spagnoletti che è riuscito a riportare l’entusiasmo che a Campomarino mancava da anni, dall’era di mio nonno che ha fatto storia per la squadra locale, ed i nostri mitici tifosi che in ogni trasferta vengono a sostenerci con un gruppetto numeroso. La finale ce la giocheremo a viso aperto, non abbiamo paura di nessuno e che vinca il migliore. Se conquisteremo la coppa – sottolinea – personalmente la dedicherò a mio nonno, Costantino Mangifesta, indimenticabile presidente rossoblù. Per quanto concerne il campionato – conclude il DG Bello – è molto combattuto dell’Eccellenza, nel girone di ritorno molte squadre si sono rinforzate in primis la Turris, il San Pietro Avellana, la Virtus Gioiese e il Petacciato, dove ogni partita è una finale, con l’augurio che a maggio andremo a vincere il campionato senza più nasconderci dietro un dito”. Per la storica trasferta è stato messo a disposizione un pullman per i propri sostenitori ed organizzato coreografie e altre sorprese per i propri beniamini, altri tifosi si recheranno nella vicina Montenero di Bisaccia con auto private.


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.