5 Marzo 2024

AeQuilibrium Cup 2023 in Molise: presentata la sette giorni a tutta pallavolo sul territorio

4 min read

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Come fosse l’alpha e l’omega. L’Università degli Studi del Molise si è confermata grande amica dell’universo della pallavolo. Dopo aver accolto il presidente nazionale della Fipav Giuseppe Manfredi ed il commissario tecnico dell’Italvolley maschile Ferdinando De Giorgi, in mattinata l’aula ‘Fermi’ dell’Ateneo ha ospitato la conferenza stampa di presentazione dell’AeQuilibrium Cup 2023, il ‘Trofeo delle Regioni’ che Campobasso ed il suo hinterland (Vinchiaturo e Mirabello Sannitico) ospiteranno da lunedì sino a sabato primo luglio le ventuno rappresentative (diciannove regionale e le due provinciali di Trento e Bolzano) maschili e femminile con al mattino le prove in rosa per under 15 ed al pomeriggio quelle per i ragazzi under 16. Dall’impianto d’Ateneo, lunedì 26 giugno, si avvierà la sfilata della cerimonia inaugurale e, nello stesso impianto, nella mattinata di sabato primo luglio si disputeranno le finali dei due tornei.

«La pallavolo – ha dichiarato il rettore Luca Brunese aprendo i lavori – è uno sport che riesce ad essere perfetto esempio di fair play e di valori ed è per questo che come Ateneo siamo sempre felici di ospitare le iniziative che coinvolgono questa disciplina, tanto più, nel caso specifico, per quello che sarà l’ulteriore evento dell’under 14 femminile in considerazione della piena sinergia con le popolazioni romagnole toccate dalle terribile sequenze dell’alluvione».

«La federazione – ha aggiunto il consigliere federale Felice Vecchione – è molto vicina al Molise ed al suo presidente Gennaro Niro, un vero e proprio vulcano. Già nel 2022 Campobasso ha ospitato le finali nazionali maschili under 15 e lo ha fatto nel migliore dei modi, motivo per dare ulteriore fiducia a questo territorio con l’assegnazione del Trofeo delle Regioni, ma anche delle finali nazionali under 14 femminili in successione».

Così, per quindici giorni, il Molise farà da cassa di risonanza per la disciplina come momento promozionale anche in vista degli Europei senior che, tra maschile e femminile, vedranno l’Italia in bella vista tra agosto e settembre.

Sul territorio, determinante anche la sinergia con le istituzioni locali: da quelle verticistiche (Regione  Molise), passando per le intermedie (Provincia di Campobasso) e finendo alle strettamente territoriali: ossia i Comuni.

Nello specifico, con Vinchiaturo e Mirabello Sannitico coinvolti, la parte del leone sarà quella del comune capoluogo di regione, Campobasso, presente al tavolo della conferenza con l’assessore allo sport Luca Praitano.

«Questi eventi sono uno stress test per verificare lo stato di salute dei nostri impianti – ha sottolineato – e, contemporaneamente, per mettere in luce, anche da un punto di vista turistico, la nostra città, soprattutto da un punto di vista ricettivo».

E, in effetti, i numeri che si annunciano con quasi 1.800 prenotazioni gestiste direttamente dal comitato organizzatore e numeri che arrivano quasi a 2.500 unità tenendo conto anche dell’indotto faranno sì che, non solo Campobasso, ma anche i centri circostanti registreranno un autentico sold-out.

Proprio questo aspetto e la sinergia tra le istituzioni sono stati i punti toccati dall’intervento del coordinatore regionale di Sport e Salute Angelo Campofredano: «Queste sinergie virtuose – ha rimarcato – sono la spinta per questo tipo di eventi».

Aspetto sottolineato anche dalla componente della giunta regionale del Coni Molise Antonella Policella: «Con Gennaro (il presidente della Fipav Molise Niro, ndr) condividiamo l’esperienza di esecutivo del comitato olimpico territoriale – ha sottolineato – ed il lavoro nel cercare di dar vita ad eventi che possano dare lustro alla nostra regione».

Particolarmente soddisfatto anche il presidente del corso di laurea in Scienze Motorie Giuseppe Calcagno, i cui studenti saranno il cuore pulsante del nucleo di volontari impegnato a dar manforte all’evento.

«Lo sport e l’organizzazione degli eventi rappresentano dei fulcri della nostra azione accademica – ha osservato – tant’è che, col prossimo anno accademico, attiveremo anche una specializzazione in management dello sport. Il fatto che tanti ragazzi, per le loro attività di tirocinio, scelgano di fare da supporto a questi eventi rappresenta un segnale di non poco conto anche per la nostra azione accademica».

A sintetizzare i lavori ha, invece, pensato il numero uno della Federvolley molisana Gennaro Niro, che, in prima battuta, ha voluto ringraziare gli sponsor locali, annunciando anche alcuni dettagli dei programmi paralleli all’evento, l’aspetto di promozione delle bellezze territoriali e gli eventi di musica e spettacolo che si svolgeranno tra giovedì 29 e venerdì 30 giugno.

Non solo, lo stesso presidente del comitato regionale si è detto «orgoglioso per questo evento che ci porterà per quattro giorni ad avere sette campi impegnati con al quinto poi ben nove prima delle finali del sesto giorno. Ci saranno tante novità di rilievo anche sul fronte delle strutture, ma soprattutto cercheremo di promuovere a tutto tondo l’immagine della nostra regione».

Poi ha anticipato come, nella settimana dell’AeQuilibrium Cup, si svolgerà anche una conferenza stampa per presentare le finali nazionali under 14 femminili alla presenza del numero uno della Fipav Emilia Romagna e del presidente del comitato territoriale Romagna Uno a sottolineare l’estrema vicinanza con quei territori».

Un ulteriore filo rosso nel fil rouge che ha sotteso l’evento di presentaizone. Perché la pallavolo sa essere – e con costanza – un efficacissimo ‘gioco di incastri’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

www.corrieresport.it Registro stampa n 726/2020 del 30/06/2020 Tribunale di Campobasso. Direttore Responsabile Alfonso Sticca. Sede legale: Via Liguria 31/B, 86100 Campobasso