5 Dicembre 2022

Calcio Eccellenza XI°G. – L’Isernia manda al tappeto il Guglionesi e continua a inseguire il Campobasso

3 min read

Nicola Panico autore del secondo gol

Il recupero dell’undicesima giornata termina 2-0. A segno Cascio e Panico (dal dischetto).  Al 92’ Negro si fa parare il rigore da Sciretta

CITTA’ DI ISERNIA
REAL GUGLIONESI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CITTA’ DI ISERNIA S.LEUCIO 2 – REAL GUGLIONESI 0 (primo tempo1-0)

 CITTA’ DI ISERNIA S.LEUCIO: Elisei,  Pirollo, Mingione, Giordano, Belfiore (85’ Barile), Pesce, Ercolano, Di Lullo, Negro, Panico (82’ Di Giulio), Cascio (46’ Pettrone). All. De Bellis

REAL GUGLIONESI: Sciretta, Terzano, Cecoro, Sacchetti, Valenti, Budano (68’ Fittaioli), Preziuso, Di Tella, Pignatta, Mancuso, Tume.All. Saccomandi

ARBITRO:  Aureliano di Rossano (Mainolfi-Del Balso)

RETI: 33’ Cascio, 52’ (rig.) Panico
NOTE:
Ammoniti Giordano e Belfiore (CDI); Tume e Valenti (RG). Al 92’ Sciretta para il rigore di Negro.

 ISERNIA.  Dopo le due partite opache con il Venafro in cui l’Isernia ha rimediato una sconfitta in Coppa Italia e un risicato pareggio in campionato, i biancocelesti si riscattano mandando al tappeto l’ostico Real Guglionesi nel recupero dell’undicesima giornata. Con un gol per tempo ci pensano Cascio e Panico (dal dischetto) a firmare la vittoria. Negro fallisce il tris facendosi parare il rigore da Sciretta.  Il successo consente ai biancocelesti di continuare a inseguire il Campobasso, distanziandolo ora solo di due punti.

De Bellis schiera la migliore formazione. In attacco si affida a Panico, Negro e Cascio.

Dopo una breve fase di studio, la prima fiammata arriva al 9’ con una staffilata dalla distanza di Sacchetti. Cinque minuti più tardi sono i biancocelesti a scaldare i guantoni di Sciretta prima con Negro e poi con Giordano. Al 19’ è ancora Negro a sprecare una buona chance scivolando in piena di area di rigore. Stesso copione con Panico. I giocatori trovano qualche difficoltà nel concretizzare le azioni a causa del terreno di gioco reso pesante e viscido  dalla pioggia caduta nei giorni precedenti. Ci prova Cascio, ma l’estremo difensore neroverde alza sopra la traversa. L’attaccante argentino si rifà al 33’ quando con una precisa conclusione insacca nell’angolino alla sinistra di Sciretta portando così in vantaggio i biancocelesti.

Nella ripresa De Bellis inserisce Pettrone al posto di Cascio. Al quinto minuto è proprio  l’attaccante biancoceleste a servire un assist gioiello a Panico che però non inquadra lo specchio. Il bomber napoletano si riscatta una manciata di minuti più tardi quando trasforma con freddezza il penalty concesso dopo che Pettrone era stato steso in area da Pignatta. I bassomolisani provano  a reagire con Tume il cui diagonale si spegne sul fondo. L’Isernia continua a portare pericoli dalle parti di Sciretta con Belfiore che di testa spreca il prezioso invito di Panico. Non si fa attendere la reazione dei neroverdi con Di Tella la cui conclusione esce fuori di un soffio. Biancocelesti insidiosi con Mingione che serve Panico, ma Sciretta fa buona guardia. Nei minuti di recupero  i biancocelesti avrebbero la possibilità di firmare il tris. Cecoro in piena area commette fallo su Negro. L’attaccante si presenta sul dischetto ma il tiro è troppo centrale.  Sciretta intuisce la traiettoria e para il rigore.La gara scivola verso il triplice fischio.

Nel prossimo turno in programma domenica prossima, i biancocelesti saranno impegnati in trasferta contro il Pietramontecorvino, mentre altra gara ostica attende il Real Guglionesi che ospiterà il Campobasso.                                                                                                                                                                                      Giu.Cri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.