29 Novembre 2022

CALCIO A 5B – Sporting Venafro sul campo dei Leoni Acerra: per i bianconeri si intravede la prospettiva playoff

2 min read

Felace in entrata

Proseguire in un momento virtuoso che, con tredici punti in cinque gare, ha lenito l’avvio senza sorrisi e proiettato il team a ridosso della zona playoff che potrebbe essere obiettivo di questa nona giornata in considerazione della combinazione di incontri e turno di riposo previsti.

Al di là di quella che è la classifica, lo Sporting Venafro si proietta sulla sfida in casa della decima della classe Leoni Acerra (tre posizioni in meno sì, ma anche dieci punti di distacco in graduatoria) con la voglia di vivere un’altra finale da cui ricavare il massimo.

«È questo il nostro mantra attuale – spiega alla vigilia il tecnico dei bianconeri Gennaro Rizzo – ossia un match dopo l’altro come se dovessimo vivere una finale per l’assegnazione di un trofeo. Stavolta dovremo dare il nostro meglio contro i Leoni Acerra senza stare a guardare a quanto sarà. È in questo modo che possiamo risalire la china della classifica, come stiamo facendo, dopo una partenza con qualche defaillance di troppo. Il gruppo è pienamente consapevole dei cardini di questa filosofia e farà di tutto per affrontare al meglio quest’impegno».

Del resto, a dare ulteriore manforte alle considerazioni del trainer venafrano, il rientro – dopo le squalifiche – sia di Enrico Fetta che Gianni Iacovino, presenze che vanno ad ispessire le rotazioni senior senza sovraccaricare la punta di diamante del club, l’italobrasiliano Adriano Foglia, in ripresa dall’infortunio al ginocchio poco meno di venti giorni fa e sempre alle prese con un lavoro di carattere differenziato, anche se con un miglioramento continuo, netto e costante, aspetto di non poco conto in vista del ‘dicembre terribile’ che attenderà il club del presidente Gianluca Primavera (chiamato ad affrontare, nell’ordine, Academy Pescara al PalaPedemontana il 3, Tombesi Ortona in esterna il 10 e, infine, Futsal Celano nel proprio impianto il 17, prima della sosta natalizia).

«I successi – riconosce Rizzo – portano serenità e questo ci consente di poter lavorare con armonia, convinzione ed abnegazione. Con certezza, però, nessun retro pensiero sugli impegni che ci attenderanno più avanti».

Tant’è che, al centro dell’attenzione, sono finiti in queste ore vizi e virtù del quintetto acerrano. «Sono nella zona rossa della classifica – spiega Rizzo – e per questo, soprattutto tra le mura amiche, dovranno cercare di ottenere il massimo, cercando di dar vita ad un cambio di rotta. Ci attende, a tutti gli effetti, un’altra battaglia».

«Contro di loro – chiosa entrando nell’aspetto tattico della contesa – sarà determinante una partita fatta di grande attenzione, applicazione, carattere e grinta. Pensare di averla in mano sarebbe il più grande errore che potremmo commettere. Dovremo dare il massimo dal primo minuto sino alla fine».

Ad Acerra si giocherà nella Tendostruttura Comunale con calcio di inizio fissato per le ore 15.30 di sabato 26 novembre. A dirigere il match Francesco Pavia di Ostia Lido e Marco Liuni di Roma 2. Cronometrista Rosario Angelo Faiella di Castellammare di Stabia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.