3 Dicembre 2022

Calcio Eccellenza 7^ G. – L’Isernia cala il poker e stende il Campomarino.

3 min read
NICOLA PANICO

 

I biancocelesti tornano al successo grazie alle doppiette di Panico e Negro. Al Campomarino non è stato sufficiente un grande Nuzzo che ha salvato almeno altre palle gol.  

CITTÀ DI ISERNIA S. LEUCIO 4 – CAMPOMARINO 0 (primo tempo  2-0)

 CITTA’ DI ISERNIA SAN LEUCIO: Elisei 6.5, Di Giulio 6.5, Del Bianco 6.5, Baba 6.5, Belfiore 6.5, Barile 6.5, Ercolano 6.5 (74’ Pirollo sv), Cascio 6.5 (67’Mingione sv), Negro 6.5, Panico 7 (78’ Giordano sv), Pettrone 7.5 (60’ Di Lullo 6). All. De Bellis

CAMPOMARINO: Nuzzo 8, Spadaccino 6, Testa 6, Camara 6 (57’ Falco 6.5), La Torre 5.5, Mascilongo 6, Aufiero 5.5, Mastrangelo 6 (67’ Santoro sv), Della Ventura 7, Montechiari 5.5, Letto 5.5 (67’De Nicola 6). All. Tanga

ARBITRO: Corbo di Termoli  (Petrillo-Mainolfi)

RETI: 15’ e 32’ Panico , 78’ e 88’ Negro.

NOTE: Espulso al 90’, nel Campomarino, Santoro per gioco scorretto. Ammoniti Panico e Di Lullo (CDI); Della Ventura , Spadaccino e Nuzzo (C)

 

ISERNIA. Dopo la debacle subita a Campobasso, i biancocelesti tornano al successo contro il neopromosso Campomarino. Inutile esaltare una vittoria quasi scontata  contro una squadra che fino allo scorso anno giocava in Promozione. Insomma, la solita Isernia capace di fare la voce grossa con le compagini di media e bassa classifica e abbassare la testa di fronte a una diretta rivale. Proprio come successe nello scorso campionato contro il Termoli. Troppo presto per fare bilanci o pronostici, ma sta di fatto che dopo sette giornate i biancocelesti sono terzi in classifica scavalcati dall’Aurora Alto Casertano. E se l’obiettivo e’ la vittoria diretta del campionato è necessario iniziare a fare qualche riflessione soprattutto in vista del mercato invernale per evitare di perdere punti preziosi per strada.

Tutto facile contro gli adriatici. Nella prima frazione  i biancocelesti assediano l’area avversaria che chiudono sul 2-0 grazie a una doppietta di bomber Panico. Nella ripresa  il Campomarino  prova a reagire impegnando Elisei con alcune conclusioni di Montechiari. Ma l’Isernia cala il poker grazie ai due gol di Negro e mette in cassaforte i tre punti.

La prima fiammata è biancoceleste con Panico che di testa  cerca  di sfruttare un cross proveniente dalla sinistra, ma non inquadra la porta. Qualche istante più tardi Nuzzo fa buona guardia sulla conclusione di Baba e si rifugia in corner sul tiro di Di Giulio. L’Isernia passa in vantaggio al 15’ quando Panico spinge in rete il prezioso assist di Pettrone. I biancoceleti cercano subito il raddoppio. Ci prova Negro prima con un rasoterra velenoso che si spegne sul fondo e poi con una conclusione deviata in angolo dall’estremo difensore rossoblu.  Stesso copione sul tiro di Cascio. Al 32’ é ancora Panico a trovare l’incornata vincente su assist di Di Giulio e confezionare così la rete del 2-0.

Anche la ripresa si apre nel segno dei biancocelesti con la conclusione di Negro che esce fuori di un soffio. Si fa vedere anche il Campomarino con Della Ventura che impegna Elisei. Poi è ancora Negro servito da Cascio a sprecare una colossale occasione proprio sotto porta. Gli adriatici rispondono con Montechiari, ma il numero uno biancoceleste neutralizza il tiro. Panico al 78’ sfiora il tris, ma e’ Negro a gonfiare la rete e a calare il poker sullo scadere chiudendo così definitivamente la partita.

Nel prossimo turno i biancocelesti sfideranno in trasferta la Virtus Gioiese, mentre un’altra gara ostica attende il Campomarino che ospiterà il Campobasso 1919.

Giu.Cri.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.