8 Dicembre 2022

Calcio a 5 A2 – Cln Cus Molise, pari ricco di emozioni contro l’Aversa Parete

3 min read

Ranieri chiude su Barichello

 

 

CLN CUS MOLISE – AVERSA PARETE 2 – 2 (1-1 primo tempo)

Cln Cus Molise: Mariano, Oliveira, Di Stefano, Di Lisio, Ferrara, Lucas, Piscitelli, La Bella, Triglia, Porcari, Barichello. All. Sanginario.

Ap: Ranieri, Vigliotti, Russo, De Crescenzo, Frosolone, Botta, De Lucia, Battista, Caetano, Scheleski, Liccardo, Barone. All. Mangiacapra.

Arbitri: Bernardino di Terni e Adriani di Viterbo. Cronometrista: Calenzo di Formia.
Marcatori: 
9’42” La Bella, 11’40” De Lucia; 10’34” Lucas,14’54” De Crescenzo.

Note: ammoniti De Lucia, Lucas, La Bella, De Crescenzo, Frosolone.

 

Finisce in parità la sfida con l’Aversa Parete. Un 2-2 ricco di emozioni e di gol al Palaunimol con la squadra di casa che nel finale ha una grandissima chance per mettere la freccia ma il tiro di Barichello che stava finendo in rete, trova sulla sua strada la deviazione involontaria di Triglia che salva sulla linea.

La cronaca – Pronti via e Frosolone impegna subito Vinicius Oliveira che risponde presente. Ancora campani pericolosi con il numero 7 che assiste Scheleski, l’estremo difensore rossoblù si oppone di piede. La risposta del Cln Cus è affidata ad un break di Lucas che però, solo davanti a Ranieri alza troppo la mira. Tocca poi a Barichello andare in percussione, tocco sotto e cuoio che si spegne di un soffio al lato. Sull’altro fronte De Crescenzo prima e Russo poi impegnano Oliveira che chiude con mestiere. Scampato il pericolo i rossoblù passano: tiro cross di Barichello, La Bella ci mette il piede e spiazza Ranieri per l’1-0. L’Aversa Parete risponde praticamente subito. E’ De Lucia sotto misura a ristabilire la parità. La sfida si mantiene in equilibrio e regala emozioni. Errore di De Crescenzo in uscita, Barichello ne approfitta. Finta e tiro del 24 con la palla che si stampa sul palo. L’Ap prova a rialzare la testa. Botta assiste Scheleski, conclusione fuori bersaglio. La prima frazione di gioco si chiude con un’occasione per parte: prima Barichello saggia i riflessi di Ranieri e poi Scheleski fa lo stesso con Vinicius. Il risultato però non cambia.

La ripresa si apre con una super giocata di Barichello che manda a vuoto il suo marcatore e scarica verso la porta un siluro che Ranieri vola a deviare in angolo. La squadra di Sanginario alza i giri del motore: Lucas costringe agli straordinari il portiere dei campani, poi Barichello serve Di Stefano che coglie il palo. Stessa sorte tocca dall’altra parte a De Lucia che solo davanti a Oliveira preferisce la precisione. Il montante gli nega la gioia dell’1-2. Dopo un intervento salva risultato di Oliveira su De Lucia, il Circolo La Nebbia Cus Molise mette la freccia. Rimessa laterale di Di Stefano per Lucas, conclusione precisa che beffa Ranieri. E’ 2-1 Cln Cus Molise. I molisani continuano a spingere forte: prima La Bella conclude alto sulla traversa e poi Di Lisio non trova lo specchio per questione di centimetri. L’AP resta in partita e trova il pareggio. Azione personale di De Crescenzo che va via, si presenta solo davanti a Vinicius e lo scavalca con un pallonetto. E’ la rete del pareggio che carica i campani. Lo stesso De Crescenzo sfiora il punto del 2-3. Vinicius si salva con l’aiuto del palo. A 3’30” dalla sirena mister Sanginario si affida al power play (Di Stefano) ma i campobassani non sfondano. Nel finale clamorosa occasione per il Circolo La Nebbia Cus Molise. Barichello va all’uno contro uno e tira. La sfera destinata in fondo al sacco trova sulla strada Triglia che involontariamente salva sulla linea il pallone del 3-2.  Poi è Ranieri a salvare l’Ap dalla capitolazione sulla staffilata di Barichello. Finisce così con un punto per parte e molisani che si proiettano alla trasferta sul campo dell’Eur C5 di sabato prossimo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.