26 Novembre 2022

Calcio Eccellenza 5^ G. – L’Isernia gioca a tennis con l’Aurora Ururi: 6-1.

2 min read

CITTA' DI ISERNIA

Poker del solito Panico, a segno anche Negro e Baba. Inutile la rete di Pangia al 51’.

Nicola Panico autore del poker contro l’Aurora Ururi

 CITTÀ DI ISERNIA S. LEUCIO 6 – AURORA URURI 1 (primo tempo 2-0)

 CITTÀ DI ISERNIA SAN LEUCIO: Elisei, Ercolano, Del Bianco (79’ Cristina), Giordano, Belfiore, Monteduro, Mingione (88’ Barile), Di Lullo (60’Pettrone), Negro, Panico (79’ Di Giulio), Cascio(77’Baba). All. De Bellis

AURORA URURI: Sandu, La Penna(83’ Scarati), Parente, Marino, Marcovicchio, La Penna, Santoianni (83’ Acciaro), Pangia, D’Ascenzo(75’ Saetta), Martino, Ferrara. All. Melchiorre

ARBITRO: Piciucco di Campobassi (Petrillo-De Santis)

RETI: 4’ , 13’ , 65’, 77’ (rig.) Panico, 67’ Negro, 86’ Baba (CDI), 51’ Pangia (AU).

NOTE: ammoniti Di Lullo (CDI) Parente , Sandu(AU).

 

ISERNIA.  Quinta vittoria consecutiva per i biancocelesti che asfaltano l’Aurora Ururi con un punteggio tennistico. Panico cala il poker, vanno a segno anche Negro e Baba. L’Isernia chiude la prima frazione sul 2-0. Nella ripresa i bassomolisani provano a reagire e al 51’ accorciano le distanze con Pangia. Ma e’ solo un’illusione perché nei minuti successivi l’Isernia dilaga come un fiume in piena. Un risultato che galvanizza l’ambiente in vista del

big match di domenica prossima contro il Campobasso 1919, la sfida verità tra le due contendenti alla vittoria finale.

Nei minuti antecedenti la gara, il tributo al capitano Vincenzo Mingione omaggiato con una targa celebrativa  per le 300 presenze in maglia biancoceleste con cui negli anni- nonostante le tribolate vicissitudini societarie- ha instaurato un legame quasi indissolubile.

Sono i biancolesti ad assediare l’area avversaria con Panico che servito da Negro non inquadra lo specchio. Ma il bomber napoletano si rifà  qualche istante più tardi quando sugli sviluppi di un corner porta in vantaggio l’Isernia. All’11’ sono invece gli ospiti a impegnare Elisei. Ma Panico è  implacabile e sfruttando un lungo lancio dalle retrovie confeziona la rete del raddoppio biancoceleste. Poi é Negro a provarci di testa, ma Sandu arpiona la sfera. Poche le azioni degne di nota nel primo tempo.

Anche la ripresa si apre nel segno dei biancocelesti.  Panico si incunea in area e serve Negro che di testa manca di poco il bersaglio.  Gli ospiti approfittando di un’amnesia difensiva accorciano le distanze con Pangia che  scarica un tiro imparabile in rete. I biancocelesti provano a reagire prima con Panico che manda sopra la traversa e poi con Cascio che servito da Negro spreca una buona chance. Al 65’ è ancora  Panico servito da Cascio a firmare il tris biancoceleste. Non tarda ad arrivare il poker  griffato da Negro che deposita in rete a porta spalancata. Sandu nel tentativo di anticiparlo era rimasto a terra. Al 77’  l’estremo difensore bassomolisano stende l’attaccante in piena area. Il direttore di gara decreta il penalty. Sul dischetto si presenta Panico che trasforma per il 5-1.  A siglare la sesta rete da distanza siderale ci pensa invece Baba che chiude definitivamente i conti.

                                                                                                                                                                                                                                                                  Giu.Cri.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.