27 Novembre 2022

Calcio a 5 B maschile – Sporting Venafro, domani la prima uscita stagionale contro l’Aesernia Fraterna.

3 min read

 

Sporting Venafro, in palestra un gruppo molto determinato. Felice il preparatore Walter Primavera

Domani sera alle 21 la stagione degli impegni amichevoli per lo Sporting Venafro, intanto continua la preparazione fisica.

Volti abbronzati, segnale evidente dell’estate ancora in corso, sorrisi, voglia, determinazione ed entusiasmo. Ma soprattutto fisici tirati, perfetta testimonianza dell’esecuzione dei ‘compiti a casa’ ricevuti direttamente da Walter Primavera, preparatore atletico della truppa bianconera.

Lo Sporting Venafro sta lavorando già da tre mattine con sedute di prevenzione, stabilità e forza presso il Centro Studio Attività Motorie nel novero del suo avvicinamento alla stagione 2022/23 della serie B di futsal (la quarta consecutiva in cadetteria per i bianconeri).

Il gruppo di mister Rizzo, in effetti, non si era fermato nemmeno in questi mesi di sosta. «Grazie all’efficiente lavoro della società in fase di costituzione della squadra, l’organico è stato chiuso con tempi serrati – spiega lo stesso Walter Primavera – ho avuto l’opportunità di inviare a tutti gli elementi del roster un programma specifico di avvicinamento al torneo che ognuno di loro ha svolto al meglio».

Per i bianconeri il menu di queste prime settimane sarà all’insegna delle doppie sedute (mattinata più fisica, serata maggiormente tecnica) esclusion fatta per i test amichevoli, come quello di domani contro l’Aesernia Fraterna.

Peraltro, nella struttura sede del lavoro fisico, erano stati presenti sin da giovedì scorso i due brasiliani del gruppo (Marcio Zancanaro ed Adriano Foglia), determinati ad essere al top della forma nel loro ruolo di riferimenti assoluti per l’organico.

«Oltre al lavoro del mattino – spiega ancora Primavera entrando nel tema più complessivo del piano di lavoro generale – che sarà quello in palestra con i macchinari, in ogni seduta tecnico-tattica ci sarà spazio per dei lavori di una ventina di minuti dedicati  all’aspetto metabolico con fase aerobica ed anaerobica. Sarà un carico graduale per arrivare al meglio delle condizioni in occasione degli appuntamenti agonistici».

Non solo gradualità, ma anche personalizzazione. «Ho monitorato tutti gli elementi della prima squadra e ho aggiunto ulteriori dati in questa prima settimana di lavoro. Dalla prossima, infatti, ognuno avrà, in base alle proprie caratteristiche, un programma personalizzato per le sedute mattutine ed anche al pomeriggio i lavori saranno svolti in base anche alle caratteristiche dei singoli ruoli. Monitoreremo ogni elemento a livello di agilità e mobilità con cardiofrequenzimetri per valutare la soglia di lavoro e di recupero, ma anche con altri strumenti tecnici che abbiamo aggiunto per questa stagione. Questo ci consentirà di studiare al meglio i modelli prestativi e di avere il quadro esatto dei carichi di lavoro cui sottoporre i ragazzi».

 

Domani sera la formazione bianconera di mister Rizzo affronterà, così come avvenuto la passata stagione, l’Aesernia Fraterna nella prima uscita stagione.

Anche i pentri hanno iniziato lunedì il loro percorso di preparazione agli ordini del tecnico Crudele che può contare su di un organico con diversi elementi di rilievo come l’estremo difensore Perna, o ancora il pivot Sacco, i laterale Laurelli e Tortola, il centrale Di Sandro e l’universale Potena.

«Questa sfida – spiega il tecnico dei bianconeri Gennaro Rizzo – arriva al culmine di un’intensa settimana di lavoro e ci darà la possibilità di mettere in pratica alcune situazioni che abbiamo già provato per vedere quelle che saranno le risposte della squadra ed il grado di apprendimento complessivo».

«Sarà però un potersi sciogliere e mettere a frutto il carico di questa prima settimana tra basi e fondamentali – aggiunge Rizzo – per quella che sarà una stagione lungo. Non andremo a cercare chissà quali aspetti. Sarà una serata a tema libero più che altro per vedere quali potranno essere le risposte dei singoli».

Del resto, maggiori riscontri dovranno essere quelli che arriveranno dal quadrangolare di Larino del 2 settembre, dove ci sarà spazio anche per i padroni di casa della Frenter, l’altro team di C del Montorio nei Frentani ed i cugini di A2 del Cln Cus Molise.

«Lì ci arriveremo dopo due settimane di lavoro – chiosa Rizzo – e con in testa delle idee, da un punto di vista tecnico-tattico, un po’ più chiare. Lì vedremo di fare sintesi e riuscire ad avere delle risposte specifiche».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.